Ricerca personalizzata

venerdì 26 febbraio 2010

Crema di funghi per pasta e non solo

Ebbene sì!!! Ve l'avevo promesso o no il post salato?!? E quindi dopo mille peripezie e ancora in trasferta, quindi con pochissimo tempo a disposizione tra una cena e un aperitivo (tornare a casa è davvero deleterio!!), vi presento il primo piatto del pranzo con amici di un paio di domeniche fa: ravioloni di spinaci e ricotta conditi con crema di funghi!


Abbastanza veloce e versatile, ho riutilizzato quel poco che mi è rimasto del condimento per farcire delle tartine di pasta sfoglia e devo dire che in entrambi i casi il risultato è stato davvero molto gradito da tutti.
La prossima volta spero di riuscire a fare anche i ravioli fatti in casa, una cosa alla volta!!



INGREDIENTI
Funghi champignon 1/2kg
Panna ca. 100g
Farina, burro e latte per besciamella q.b.
Prezzemolo q.b.
Noce moscata, sale e pepe q.b.



PROCEDIMENTO
Mondare i funghi e tagliari a pezzettoni.


Mettere un po' di olio (io ho usato
quello mio aromatizzato al prezzemolo) a scaldare con uno spicchio d'aglio.


Una volta che l'olio è caldo, mettere i funghi e condirli con sale, una spolverata di pepe e una bella manciata di prezzemolo tritato.


Mentre cuociono i funghi, preparare una besciamella con uguali parti di farina e burro, da bagnare con il latte. Io faccio molto a occhio, per cui non so darvi indicazioni più precise, sorry!


A fine cottura, aggiungere la panna ai funghi e regolare di sale.


Piccolo trucchetto nel caso nella besciamella si formino dei grumi: utilizzo del magico e indispensabile frullino a immersione!! (Sì proprio quello del pesto ;-D)


A questo punto aggiungere poco più della metà dei funghi alla besciamella e frullarli sempre con l'infallibile minipimer!
Aggiungere poi sale, noce moscata e pepe a piacere.



Quando poi la pasta (o nel mio caso i ravioli) stanno per terminare la cottura aggiungere la besciamella di funghi ai funghi rimasti interi e scaldare amalgamando il tutto.


A questo punto il condimento è pronto; aggiungere se si gradisce un po' di grana a scaglie per renderlo ancora più goloso!


BUON APPETITO!

Muffin agli agrumi

Lo so, lo so, lo so!!! Avevo promesso delle ricette salate e anche il mio "Prossimamente" mostra un bel piatto godurioso, ma ieri ho creato questi muffin e non potevo non postarli!
Siccome avevo ospiti a cena e un frigo da svuotare, dato che oggi pomeriggio si parte con destinazione UDINE (W!W!W!W!W!W!W!), ho girovagato un po' per il web e sono arrivata a
questa pagina che mi ha ispirato per i miei muffin agli agrumi!



Se poi contate che la
raccolta di Pan di Panna scade domenica e io da casa mia non so quanto riuscirò a postare, capite bene che non potevo aspettare!


Quindi a voi questa velocissima ricetta nonchè l'ennesimo dolce, ma giuro che poi la smetto!!!



INGREDIENTI
Farina 120g
Lievito 1/2 bustina
Zucchero 45g
Burro 60g
Uova 1
Succo di limone 75ml
Polvere d'arancia 3 cucchiaini colmi (la ficco dappertutto ormai!)
Sale un pizzico
Granella di nocciole per decorare



PROCEDIMENTO
Mescolare il burro ammorbidito con l'uovo.

Mescolare gli ingredienti secchi (zucchero, farina, lievito, sale e
polvere d'arancia).


Mescolare ora ingredienti secchi a quelli liquidi.
Per evitare qualsiasi reazione strana, ho messo il succo di limone direttamente in questa fase, che non si sa mai con sto agrume cosa ti possa capitare!


Mettere negli stampini (ne sono risultati 6 non colmi), cospargere con la granella di nocciole e infornare a 160º per una ventina di minuti o per lo meno finchè si dorano.


Sfornare e servire, magari con una spolverata di zucchero a velo, che non ci sta affatto male!


BUON APPETITO!

martedì 23 febbraio 2010

Muffin ciocco-arancia

E come promesso sono qui a postarvi un ennesimo dolce, anzi vi dirò di più, un ennesimo muffin, ma forse il migliore di tutti quelli che finora vi ho proposto, ossia i muffin ciocco-arancia!

Devo ammettere che non li avrei postati questa settimana, perchè volevo mostrarvi qualche ricettina salata, ma c'era una scadenza che dovevo rispettare, quella della raccolta di Pan di Panna che è proprio questa domenica.

Avrei voluto fare qualche muffin salato, ma non ci sono proprio riuscita...sarà per la prossima volta!
Ho riprovato poi a fare questi stessi muffin mettendo panna al posto dello yogurt, sono venuti molto buoni, ma un po' pesantini e non così soffici come con questi ingredienti e quantità.



INGREDIENTI
Zucchero 100g
Burro 75g
Farina 125g
Yogurt bianco (io ho usato quello fatto da me) 150ml
Lievito 1 bustina
Uova 1
Sale 1 pizzico
Polvere d'arancia un paio di cucchiaini
Cioccolata otto quadrattini ridotti a scaglie



PROCEDIMENTO
Come per tutti i muffin, mescolare gli ingredienti secchi in una ciotola e quelli liquidi in un'altra, tranne la cioccolata.


Triturare il cioccolato con un coltello o con il mixer, ma non sminuzzatela troppo, soprattutto se vi piace sentire i pezzettoni sotto i denti.


Mescolare poi gli ingredienti secchi con i liquidi e aggiungere dopo la cioccolata.


A questo punto mettere negli stampini (a me ne sono usciti 8) e decorare con un po' di cioccolata triturata e di
polvere d'arancia.


Infornare a 180º per circa un quarto d'ora/venti minuti o finchè si dorano in superficie.


BUON APPETITO!

domenica 21 febbraio 2010

Dado vegetale fatto in casa.

Un post veloce veloce perchè queste poche ore rimaste del week-end sono tutte per l'amore mio, che ultimamente non vedo mai oppure con cui non riesco a stare mai sola!
Quindi una preparazione che per me è diventata una preparazione base, dato che è davvero la base di ogni piatto che preparo...dolci a parte!
Ecco a voi quindi il mio dado vegetale!



Di ricette per la blogosfera ce n'è davvero tante, quindi non me ne voglia chi trovi (...trova??...trovasse??? AIUTO!!! %-//) nella mia ricetta dei riferimenti al proprio post, io ho dato una letta a tutti e poi ho fatto per conto mio.
Una ricetta semplice, veloce e davvero versatile che sprigionerà sempre un buonissimo aroma ogni volta che lo utilizzerete. E poi è sanissimo altro che dadi industriali, vedrete!

Aggiornamento
Ho provato la versione fatta in forno, ossia triturando tutto nel mixer e poi asciugando a 100º in forno ventilato (più veloce, in forno statico mi ci sono veluti due giorni, ovviamente non continui) fino ad avere un dado quasi completamente asciutto, quasi granulare, che dura molto più a lungo e che quindi si può fare a meno di congelare.
Ho fatto una prova e lo si può tenere anche fuori dal frigo, dura un annetto prima di dare qualche segno di cedimento ;) Nel frigo invece è passato quasi un anno e mezzo ed è buono come il primo giorno.



INGREDIENTI
Vegetali e erbe vari (aglio, cipolla, carote, sedano, rosmarino, salvia, prezzemolo, alloro...ossia a seconda di quanto forte vogliate sia uno o l'altro gusto) 1kg
Sale grosso 500g
Olio extra vergine d'oliva un paio di cucchiai



PROCEDIMENTO
Mettere tutti i vegetali e le erbe nel mixer e tritare per bene.


Mettere poi in una pentola l'olio e il sale.


Aggiungere poi il mix preparato precedentemente.



A questo punto cuocere a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto.



Ricordatevi di mettere il coperchio, altrimenti il composto si asciugherà troppo.



Quando la cottura sarà ultimata, date una passata con il minipimer, soprattutto se non amate sentire i "tocchetti" di verdure cotte sotto i denti.



A questo punto il vostro dado è pronto: io l'ho messo nei contenitori per il ghiaccio e li ho messo in freezer e ne uso circa 3/4 cubetti per litro d'acqua (sono piccolini, circa un centimento e mezzo in lunghezza, larghezza e profondità).



Quello che era rimasto poi l'ho messo in piccoli barattolini che ho tenuto in frigorifero e consumato subito. Usavo circa un paio di cucchiaini per litro d'acqua.



BUON APPETITO!

venerdì 19 febbraio 2010

Bistecchina al pepe verde.

Facciamo un intermezzo tra tutti questi post dolciario che vi ho sformato e quindi vi presento una mia voglia più o meno improvvisa. Sì perchè è un po' che ogni volta che mi trovo a mangiare fuori, cerco nel menù il filetto al pepe verde, che ovviamente non c'è mai! Quindi una sera mi sono tirata fuori due bistecche che avevo nel freezer e mi sono fatta la mia personale bistecchina al pepe verde.


Lo so che probabilmente con il filetto è tutta un'altra cosa, ma l'arte di arrangiarsi mi ha comunque fatto ottenere un buon risultato e almeno per un po' la voglia mi è passata!



INGREDIENTI
Bistecchine di lombo di vitello 2
Panna ca.100 ml
Senape un paio di cucchiaiate
Grappa un bicchierino
Burro una noce
Pepe verde q.b.
Pepe e sale q.b.



PROCEDIMENTO
Tritare una parte del pepe, schiacciando poi il battuto per bene nelle due bistecchine.



Mettere la noce di burro a sciogliere e quando inizia a sfrigolare, mettere le due bistecchine a rosolare.


Quando le due bistecche sono rosolate da entrambi i lati, toglierle dalla pentola e far sfumare un sorsino di grappa.


Aggiungere poi la panna, la senape, un pizzico di sale, una grattuggiata di pepe nero e alcune palline di pepe verde (mica si capisce che mi piace il pepe, vero??)


Restringere un po' la salsa, schiacciando qualche palline di pepe se amate il suo sapore piccantino.


Aggiungere poi le due bistecchine e finire la cottura.


Impiattare con verdura e un pezzettone di pane vicino, per fare poi una bella scarpetta!!! ;-))


BUON APPETITO!

lunedì 15 febbraio 2010

La mia prima torta (semidecente) in MMF!

E alla fine anche io ce l'ho fatta, anche io sono riuscita a fare una torta (semidecente) in MMF!Non so se qualcuno si ricorda di questa "preparazione appiccicaticcia", come l'ha definita Amz, fatta qualche tempo fa. Bè con quella ci ho fatto la torta per il compleanno di mia sorella, una mezza schifezza, non per il sapore, ma per le decorazioni veramente pietose!
Questa è una nuova prova, fatta per il compleanno del suocero, di cui farò una bella descrizione di tutto il procedimento.
E anche se non è certo a livello di tante altre splendide creazioni che si trovano sul web, vi presento comunque la mia prima torta semidecente in MMF!! :-))


Le decorazioni si riferiscono al mondo del calcio, perchè il suocero ne è patito, e il gusto è al caffè per andare sempre in contro ai suoi gusti. La torta è ovviamente un pan di spagna di cui finalmente posto anche io la ricetta.

Consiglio: per chi vuole fare decorazioni in MMF in anticipo, fate solo quelle che non devono essere maneggiate perchè poi s'induriscono. Io ho fatto solo i palloni e la coccarda, le strisce le ho fatte nella stessa giornata.
I palloni sono stati dipinti con il pennello, attenzione a non usare troppo colore che poi non si asciuga e sporca un casino!
Passiamo a vedere tutto il procedimento.


INGREDIENTI
Uova 6 (le mie erano belle grandi)
Zucchero 180g + 4 cucchiai per la crema
Farina per dolci 75g
Fecola di patate 75g
Mascarpone 50og
Panna ca.100ml
Nescafè qualche cucchiaio a seconda di quanto volete forte il sapore del caffè
Latte per la bagna quindi più o meno mezza tazza
MMF q.b. a seconda delle decorazioni che avete pensato di fare
Scagliette di cioccolato, chicci di caffè in cioccolato e coloranti q.b.
Miele per attaccare le decorazioni


PROCEDIMENTO
Mettere le uova in una ciotola capiente con lo zucchero e un pizzico di sale.

Montare il tutto per almeno una ventina di minuti, per incorporare più aria possibile, finchè cioè il composto "scrive" (vedi foto).


Setacciare le due farine e amalgamare con un cucchiaio di legno moooolto lentamente per non smontare il composto.


Mettere l'impasto in uno stampo imburrato (il mio era 25cmx25cm).


Mettere a cuocere in forno caldo a 200º per circa una mezz'oretta, controllando senza aprire però il forno. Lasciare poi raffreddare il pan di spagna chiudendil forno e poi mettendola su una gratella "a testa in giù".


A questo punto inizia la fase finale: tagliare in due il pan di spagna (vi riuscirà meglio se fate il pan di spagna il giorno prima) e preparare la bagna con latte e nescafè.


Bagnate il pan di spagna, io per non esagerare ho usato un pennello, anche se poi sarebbe stato meglio comunque bagnare un po' di più rispetto a quello che ho fatto.


Preparare poi la crema mescolando il mascarpone con lo zucchero; aggiungere poi mano a mano il latte e il nescafè, ma non esagerate altrimenti la crema diventa troppo liquida e poi è un macello! Io addirittura mettevo il nescafè in un cucchiaino e poi lo bagnavo leggermente col latte in modo che si sciogliesse e si potesse incorporare meglio.


Spalmare poi la crema con delicatezza sulla torta utilizzando una spatola e chiudere con l'altra metà di torta.
A questo punto bisogna mettere qualcosa per far sì che la decorazione in MMF si attacchi e cosa c'è di meglio se non la buonissima panna montata?
Consiglio: per chi non lo sapesse, per fare in modo che la panna si monti perfettamente deve essere freddissima, quindi 5 minuti in freezer e poi via! Inoltre saprete che è pronta quando inizierà a staccarsi dai bordi della ciotola mentre la montante.

Spalmare per bene la panna montata sopra la torta e sui lati, livellandola il meglio possibile.


A questo punto potete adagiare la copertura di MMF sopra alla torta, aiutandovi arrotolandola sul mattarello. Cercate di fare in modo che la copertura sia abbastanza fina altrimenti il gusto generale della torta ne risente.


Tagliate la rimanente copertura ai lati, lasciandone qualche millimetro che poi farete rientrare con un coltello o il manico di un cucchiaio.
Consiglio: fate questo genere di torte sempre sopra un piano che non sia concavo o roba simile, ma il più piatto possibile.


Ora la torta è pronta per essere decorata con le decorazioni pronte o facendone nuove sul momento. Per incollarle io ho usato il miele, ma si può usare anche glassa o glucosio ad esempio.
Si conserva in frigo diversi giorni e sempre compatta.



BUON APPETITO!