Ricerca personalizzata

mercoledì 28 settembre 2011

Plumcake salato con zucchine, fiori di zucca e asiago

Ok, faccio outing...io non amo il mercato! Ebbene sì, non mi piace gironzolare per tutte quelle bancarelle uguali una all'atra che non sai mai quele scegliere, appiccicate così tanto che devi sempre stare attenta a non andare addosso a qualche vecchietta, più che alla merce esposta, non mi piace non aver tempo di scegliere per bene quello che voglio perchè in tre secondi netti il venditore ti ha riempito otto sacchetti di cose che solo stavi guardando, ma che in realtà non ti servono affatto, non mi piace dover uscire per forza entro mezzogiorno perchè poi non trovi mai niente, oppure trovi solo le ultime ciofeche, che di buono hanno solo il prezzo, visto che pur di vendertele te le tirano praticamente dietro...so però che la verdura e la frutta sono nettamente migliori rispetto a quelle del supermercato quindi mi armo di santa pazienza e ci vado, tornando ogni santa volta con cose che non so come usare, come tre mazzolini di fiori di zucca "a soli 3 euro, che mi sono rimasti solo questi"! E cosa ci faccio con tutti sti fiori che mica si mantegono in frigo?? Ma sì, un bel plumcake salato con zucchine, fiori di zucca e asiago.


Scusate la qualità delle foto, stavolta non sono proprio riuscita a farne di decenti nemmeno nel procedimento!
L'asiago è un elemento che potete cambiare con un altro formaggio se preferite, come provolone, scamorza o simili ;)
Ah, tanto per inciso, oggi sono tornata a casa con del basilico, qua te lo vendono con la terra e le radici senza vaso, quindi non penso che mi duri molto...cosa cavolo mi invento?!?!

Dimenticavo di segnalare questa bellissima iniziativa a cui non ho potuto sottrarmi. Tutto nasce dal fatto che ogni anno un blog produce non meno di 3,6 kg di CO2, quindi per compensare tutto questo "inquinamento" ci viene proposto di piantare un albero in zone sotto processo di riforestazione (in questo momento l'area si trova in Germania) che produca l'ossigeno necessario a controbilanciarlo.
Il progetto è sviluppato in associazione con iplantatree.org


Quindi io faccio piantare un albero per rendere il mio blog a impatto zero, e voi? Su, che l'obiettivo è quello di raggiungere i 1000 blog!!



INGREDIENTI
Uova3
Latte 100ml
Olio 100ml
Farina 300g
Lievito 1 bustina
Parmigiano o grana 3 cucchiai abbondanti
Fiori di zucca, zucchine ed asiago a piacere (io ci sono andata parecchio abbondante!)
Sale e pepe q.b.



PROCEDIMENTO
Tagliare i fiori di zucca a listarelle, avendo cura di togliere il pistillo.


Preparare gli ingredienti del ripieno, tagliando il formaggio a cubetti e le zucchine a rondelle o a listarelle.


Montare le uova con sale e pepe, fino a farle diventare spumose.


Aggiungere a filo il latte e l'olio.



Aggiungere la farina, il parmigiano e il lievito.



Terminare con asiago, zucchine e i fiori. Potete sparpagliare i fiori un po' sul fondo dello stampo, perchè poi daranno colore.



Infornare a 180º per circa 40 minuti, controllando la cottura con lo stecchino.


lunedì 19 settembre 2011

Mini cakes cocco e lamponi (solo albumi)

Quanto tempo sto lasciando passare tra un post e l'altro! Eppure sto iniziando a prendere un buon ritmo, e ho abbastanza tempo per le mie cose, ma come al solito poi trovo mille cose da fare e sto tralasciando i miei blogghini e non solo.
Ma prima o poi torno, anche perchè adesso ho ripreso un buon ritmo anche nel cucinare, sempre grazie a Elia che quando arriva a casa si occupa della piccola e io ho tempo per spignattare in santa pace. L'altro giorno appena è arrivato mi sono messa a fare la pasta frolla seguendo la mia solita ricetta e poi con gli albumi rimasti ho fatto queste mini cakes cocco e lamponi.


Ho seguito una ricetta presa dal libretto "Delizie alla frutta" uscito insieme a Sale&Pepe di luglio, modificando qualche ingrediente e le quantità. Lì in realtà gli stampini da utilizzare erano quelli dei muffin, io invece ho voluto usare uno degli stampi Silikomart che mi sono stati spediti, probabilmente quello che preferisco di più in assoluto!
Per i miei gusti sono forse un po' troppo dolci, mentre mio marito ha detto che sono fantastici così, quindi regolatevi un po' secondo i vostri gusti personali.


INGREDIENTI
Farina 80g
Farina di riso 40g
Farina di cocco 50g
Albumi 5
Zucchero 200g
Burro 180g
Lamponi ca.100g
Sale un pizzico


PROCEDIMENTO
Sciogliere il burro a bagnomaria e lasciarlo raffreddare.


Mescolare insieme le farine e lo zucchero.


Montare a neve ferma gli albumi con il pizzico di sale e mescolare il burro alle farine e lo zucchero.


Dopo aver amalgamato per bene anche gli albumi senza farli smontare, mettere negli stampi prescelti e poi aggiungere i lamponi. Io sono andata un po' troppo parca, se ne potevano aggiungere molti di più.
Infornare a 150º per una ventina di minuti circa.


Dopo aver lasciato raffreddare nel forno per una decina di minuti, mettere lo stampo su una gratella e aspettare che le tortine si raffreddino del tutto prima di toglierle dallo stampo.


Servite senza spolverare di zucchero a velo perchè sono già molto dolci di loro :)


venerdì 9 settembre 2011

Lonza di maiale in farina di polenta

Un post veloce, come veloci sono ultimamente le mie preparazioni; infatti a pranzo che sono sola se mi va bene riesco a farmi una pasta condita con i sughi pronti :(( altrimenti mi toccano i rimasugli della sera prima; a cena invece ho più margine di manovra dato che c'è Elia, ma sempre comunque limitato visto che a lui manca una cosa fondamentale che solo mamma ha ;)
Veloci però non vuol dire non gustose, anzi! Quindi ecco la mia lonza di maiale in farina di polenta.


In realtà questa è una ricetta che ho spudoratamente rubato a mio cognato. Uno dei primi giorni in cui ero a casa sola con Serena infatti ho chiesto se potevano fare da mangiare qualcosa anche a me che potessi mangiare mentre la allattavo. In dieci minuti mia sorella è arrivata con queste fettine (loro avevano usato manzo) già tagliate e quasi quasi mi imboccava pure :D
Insomma una ricetta veloce e che vi toglierà la gola di fettina impanata, perchè ci assomiglia molto e potrebbe essere inclusa tra le panature light, tipo quella di cui vi ho parlato in questo post; inoltre potrete sbizzarrirvi con le spezie e sapete che io con queste ricette così versatili ci vado a nozze!

Dimenticavo: passo sempre dai vostri blog, ma non riesco a commentare chi ha il form per i commenti come il mio. Succede anche a voi?



INGREDIENTI
Lonza di maiale 4 fettine
Succo di 1/2 limone
Farina di polenta q.b. per "impanare"
Burro 1 noce
Olio 1 goccio
Spezie e sale q.b.



PROCEDIMENTO
Passare da entrambi i lati le fettine nella farina di polenta.


Far sciogliere una noce di burro in un goccio d'olio (trucchetto per non far bruciare il burro) e quando inizia a sfrigolare metterci le fettine.


Salare e aromatizzare da entrambi i lati; quando sono ben cotte (vedrete la farina di polenta imbrunirsi come nella foto), bagnare con il succo di limone. Io ho usato poco limone in cottura, per metterlo poi successivamente quando le fettine erano nel piatto.
Per quanto riguarda l'aromatizzazione, potete usare del semplice curry, io ho usato le spezie natalizie, un mix portatomi da Elia, ma non chiedetemi di preciso cosa ci sia dentro! Sicuramente curry e cannella, poi non è dato sapere :D.


Servire con una fettina di limone.


lunedì 5 settembre 2011

Crostata di ricotta e marmellata di sambuco

È passato un po' di tempo, ma finalmente ci sono: sono a casa mia, senza casse sparpagliate per il soggiorno, la mia bimbuz ha preso il ritmo e io finalmente ho tempo per respirare e riprendere pian piano possesso della mia vita.
Da quando sono a La Spezia non sono riuscita a cucinare molto, direi che alle volte riesco a mangiare giusto un boccone al volo, solo la sera quando c'è Elia riesco a fare un pasto decente, fortuna che ho archiviato un bel po' di ricettine in questi mesi passati e quindi oggi vi posso postare questa fantastica crostata di ricotta e marmellata di sambuco.



Tutto è nato da mia madre che ha fatto una settimana nella nostra casa in montagna e si è messa a fare quantità industriali di marmellata di sambuco (ne ho tre ancora tre vasetti io e uno grande lei!); poi è tornata a casa e mi ha detto "non è che faresti una crostata che ho troppa marmellata?!"..e vabbè! Tanto con una bambina appena nata mica avevo impegni!!
Alla fine comunque ne ho fatte ben due perché questa crostata è stata davvero un successone e se volete potete provarla con qualsiasi marmellata, io l'ho provata anche con la marmellata alle arance e secondo me viene benissimo anche con quella ai frutti di bosco; se provate fatemi sapere ;)
Gli ingredienti sono per due crostate :)



INGREDIENTI
Farina 500g
Burro 280g
Zucchero 140g + 4/8 cucchiai a seconda di quanto amate il dolce (per il ripieno)
Tuorli 100g (circa 6 tuorli)
Uova intere 50g (1 uovo) + 2 (per il ripieno)
Lievito 2g
Ricotta 1kg
Marmellata 2 vasetti (deve almeno ricoprire il fondo)
Aromi q.b. (io ho usato solo una goccia di aroma panettone per la frolla)



PROCEDIMENTO
Procedere come per ogni pasta frolla (questa la ricetta base che utilizzo io).


Una volta fatto il panetto, ricoprirlo con pellicola e lasciarlo in frigo almeno un'oretta.


Il ripieno è molto veloce quindi iniziate a prepararlo poco prima di tirare fuori la pasta frolla. Amalgamare tutti gli ingredienti (ricotta, zucchero e uovo).


Stendere poi la pasta frolla, metterla in una tortiera per crostate e bucherellarne il fondo con una forchetta.


Stendere sul fondo la marmellata e sopra il composto di ricotta, non sarà facilissimo spalmarlo, ma con un po' di pazienza e senza fare di corsa vi verrà un risultato visivo decente.
Potete semplicemente infornare così oppure decorare con la pasta frolla se ne avete in eccesso.


In una delle due io ho decorato utilizzando dei simpatici stampini che mi sono stati mandati dalla Silikomart. Oltre che belli sono davvero molto comodi, non li avrei mai comprati, pensando fossero una sofisticazione inutile, ma provandoli mi sono del tutto ricreduta e se potessi prenderei tutti gli stampi per biscotti con questo sistema a molla!


A questo punto infornare a 150º per un'oretta circa, spegnete poi il forno e lasciate la crostata dentro a raffreddare per bene.


Non provate nemmeno a tagliarla se è ancora anche solo tiepida perchè altrimenti si schianta!...lo so perchè ovviamente ci ho provato ;P