Ricerca personalizzata

venerdì 3 luglio 2015

Limonata di fragole e menta (strawberry and mint lemonade)

Ci provo, lo giuro, a cucinare, ma mi risulta sempre più difficile; ogni estate è la stessa storia anche se mi impongo di non lasciare questo povero blog senza ricette, poi mi è quasi impossibile mantenere l'obiettivo.
E quindi oggi vi troverete con una ricetta-non ricetta, di solito non amo inserirle nel blog, ma questa sono sicura che piacerà a molti ed è perfetta per questa calura: limonata di fragole e menta.


Ho visto molte ricette in internet, io cercavo qualcosa di veloce, senza l'utilizzo dello sciroppo (zucchero sciolto in acqua) e in cui non era previsto la frullatura delle fragole; in parole povere volevo un infuso, ma freddo e dopo varie ricerche e tentativi ho trovato quello che fa al caso mio.
Vorrei provare anche con altra frutta, quando lo faccio vi aggiornerò.



INGREDIENTI
Acqua 1/2l
Limone (succo) 1/2
Zucchero 3 cucchiai rasi
Menta 5/10 foglie (a seconda della grandezza)



PROCEDIMENTO
Lavare le fragole, tagliarle a pezzi e metterle nella brocca con lo zucchero.
Lavare la menta, tagliare e spremere il limone.


Aggiungere nella brocca la menta e il succo di limone.


Aggiungere l'acqua.


Mescolare facendo attenzione a non ammaccare troppo le fragole.


Lasciare in frigorifero almeno un paio d'ore e servire freddo.
Se lasciate in frigo troppo le fragole si macerano, meglio a quel punto frullare tutto.


BUON APPETITO!

giovedì 25 giugno 2015

Torta al rabarbaro e fragole con crumble al cocco

Perdono, ma anche per questo post avrete a che fare con un bel dolce non proprio ipocalorico, infatti come ogni estate non mi lancio in velleità culinarie, tendo a riproporre ricette collaudate o semplicemente assaporare i gusti nature delle buonissime verdure di stagione accompagnate da qualcosa di semplice.
Prometto di impegnarmi un po' anche sul salato, ma nel frattempo non lasciatevi scappare la mia torta al rabarbaro e fragole con crumble al cocco.


Sono entrata in fissa con il rabarbaro l'anno scorso, non lo conoscevo prima e mi aveva notevolmente incuriosito, la ricetta che provai però non mi ha per niente soddisfatto e finalmente, dopo varie ricerche, sono giunta a questa con il famoso connubio rabarbaro-fragole che ancora non avevo assaggiato.
Ho fatto qualche modifica e ne sono rimasta davvero entusiasta, pure mia madre che mi ha intimato per questo di non farla mai più, altrimenti ne avrebbe mangiata troppa!!



INGREDIENTI
Rabarbaro 3 gambi belli rossi
Fragole 200g
Zucchero 50g (25g di canna + 25g aromatizzato alla vaniglia)
Farina 200g
Lievito 1/2 bustina
Uova 2
Burro 170g
Zucchero 100g (50g di canna + 50g aromatizzato alla vaniglia)
Estratto di vaniglia 1 cucchiaino

Per il crumble
Burro 100g
Farina 80g
Farina di cocco 50g
Zucchero 100g (50g di canna + 50g aromatizzato alla vaniglia)



PROCEDIMENTO
Tagliare a cubetti il rabarbaro e le fragole dopo averli lavati e metterli a macerare in frigo con lo zucchero.


Preparare il crumble mescolando con le mani tutti gli ingredienti come a formare delle briciole e lasciar riposare in frigorifero.


Cominciare quindi con la torta.
Montare il burro lasciato ammorbidire insieme allo zucchero.


Aggiungere le uova una alla volta.


Infine aggiungere la farina e il lievito.


Mettere l'impasto nella tortiera poi ricoprire con fragole e rabarbaro.


Infine ricoprire con le briciole del crumble.


Infornare a 180° e cucinare fino a che il crumble avrà preso un bel colorito.


Attenzione a quando togliete lo stampo, se il crumble è attaccato e fate di fretta succede...questo :)


Ovviamente il sapore non cambia...è delizioso!


BUON APPETITO!

martedì 16 giugno 2015

Cheesecake alla panna cotta e lamponi

Qui è venuto un caldo tropicale, poi abbiamo avuto allerta orage (tempesta) per una settimana e ora ci siamo assestati su temperature giuste per il mese di giugno. Arrivata la mamma, messo da parte tutti i malanni (almeno finora) finalmente ho ripreso un po' spignattare, anche se sto archiviando soprattutto dolci!
E cominciamo con una cheesecake alla panna cotta e lamponi.


L'idea è nata per un barbecue con una coppia di amici tedeschi (motivo per cui niente foto della fetta) un paio di domeniche fa quando ancora ero sola con i nani. Volevo fare qualcosa di fresco e veloce, che magari mi aiutasse nella mia perenne lotta per lo svuotamento del freezer.
Devo dire che mi sono stupita, non pensavo venisse così buona e compatta, pensavo di distruggesse nel tagliarla.
Nelle foto passo a passo vedrete che ho messo da parte il succo dei lamponi, volevo fare una riduzione da aggiungere come decorazione, ma non mi è riuscita :(



INGREDIENTI
Panna 500ml
Lamponi surgelati ca.300g
Gelatina 3 fogli
Biscotti secchi 300g
Burro 150g
Zucchero 3 cucchiai
Bacca di vaniglia 1



PROCEDIMENTO
Tritate i biscotti mentre sciogliete il burro a fuoco dolce. Io ho tritato a mano perché avevo i nani a dormire, ma voi usate tranquillamente il mixer.
Versate il burro nei biscotti, aggiungete un cucchiaio di zucchero, mescolate bene e preparate la base della cheesecake lasciando i bordi un po' altini. Mettete a riposare per un'oretta in frigorifero.


Scongelate i lamponi.


Mettete la panna sul fuoco in una pentola antiaderente con due cucchiai di zucchero e la bacca di vaniglia, aperta in due e a cui avrete raschiato per bene i semini.
Nel frattempo lasciate la gelatina in ammollo in acqua fredda.
Quando la panna inizia a bollire, toglietela dal fuoco, strizzate la gelatina e aggiungetela alla panna, mescolando finché si sarà completamente sciolta.


Una volta sciolta la gelatina, aggiungete i lamponi.


Versate la panna cotta nel guscio di biscotti e mettete in frigo affinché si rassodi, almeno un paio d'ore, meglio una notte intera.


E' ottima così, ma se riuscite a fare la riduzione di succo di lamponi meglio ancora :)


BUON APPETITO!

venerdì 5 giugno 2015

Plumcake salato allo yogurt

Sono letteralmente sparita, ma penso che questo sia stato il periodo più sfigato degli ultimi...10 anni?? Niente è andato come doveva, a parte il fatto che ho una panza che cresce e pare infischiarsene delle malattie, dello stress, delle perenni urla che sente.
Sono sola, la au pair mi ha mollato per tornarsene in Spagna dove ha trovato lavoro, ma forse meglio soli che mal accompagnati e ho passato un mese tra antibiotici, cortisone, infezioni, orticaria, stanchezza cronica. Attendo mia madre che arriva la prossima settimana e, chi mi conosce lo sa, io non sono una mamma-dipendente, ma questa volta ho proprio bisogno di qualcuno che si curi di me, il marito non può quindi ripiego sulla mamma.
Poi non dimentichiamoci il computer che si è semplicemente schiantato, da chiuso, dopo 15 giorni di inutilizzo e tutte le foto dei miei ultimi piatti (tra cui un fantastico ragù di cinghiale, mannaggia!!) nel disco duro che non so se riuscirò mai a recuperare.
E la mia non voglia assoluta di cucinare, ma solo buttarmi sul divano, chiudere gli occhi e far passare sto periodo di merda e scusate la parola!
Alla fine però ce l'ho fatta a cucinare qualcosa di nuovo adatto per il blog e quindi sono di nuovo qua con il mio plumcake salato allo yogurt.


Avevo preparato lo yogurt in casa, ma con l'orticaria ho fatto una settimana quasi digiuna e quindi per non buttarlo mi sono inventata questo plumcake salato.
Vi lascio la ricetta base a cui potete aggiungere quello che volete, nonchè la mia versione di quella sera. A me è venuto molto basso perchè non avevo una via di mezzo come stampo da plumcake, comunque aspettatevi che un pochino si abbassi.



INGREDIENTI
Uova 3
Yogurt bianco 250ml
Olio EVO 50ml
Farina 250g
Lievito 1 bustina
Sale, pepe e parmigiano o grana q.b.
Emmenthal rapè per la crosticina
Ripieno con olive, pinoli e pesto di rucola



PROCEDIMENTO
Sbattere le uova con sale e pepe e poi aggiungere yogurt e olio a piccole dosi.


Aggiungere poi la farina e il lievito.


Quando il composto è ben amalgamato aggiungere gli ingredienti desiderati per il ripieno. Io ho messo una manciata di olive, 2 manciate di pinoli e 2 cucchiai di pesto di rucola.


 Mettere nello stampo e spolverare la superficie con l'emmenthal rapè.


Infornare in forno caldo a 160° per una quarantina di minuti. Fare la prova stecchino prima di chiudere.


Servite caldo con un'insalata di pomodori.


BUON APPETITO!

sabato 18 aprile 2015

Plumcake salato con cipollotti e pancetta in crosta di semi di papavero

Alla fine sono rientrata, dopo un viaggio durato 10 giorni, invece che una settimana causa sciopero dei controllori di volo francesi. Sono rientrata in un'assolata e calda Tolone, dopo 10 giorni di beltempo anche in Inghilterra però con temperature che arrivavano a malapena a 15º...ma decisamente non posso lamentarmi. Viaggiare con i nani è stato stancante, stressante e pieno di imprevisti, ma alla fine è un'esperienza che sono contenta di aver fatto anche solo per essere sicura di poterla fare!
Ora sono tornata più o meno a regime, anche se tra una settimana parto per l'Italia, e sto cucinando sempre le stesse cose, ma ho varie ricette in archivio, come questo plumcake salato con cipollotti e pancetta in crosta di semi di papavero.


È una ricetta che ho inventato una sera e che ho dovuto rifare e rifare ancora perchè è piaciuta tantissimo a tutti! Questo è anche il motivo per cui vedete questa foto oscena fatta di sera, non c'è verso di farne durare nemmeno una fetta per il giorno dopo!
Io ho usato solo la parte verde del cipollotto, ma potete benissimo usare anche quella bianca.



INGREDIENTI
Uova 3
Farina 300g
Latte 100ml
Olio EVO 100ml
Lievito 1 bustina
Sale e pepe q.b.
Pancetta a cubetti 100g
Cipollotti (parte verde) 3
Semi di papavero per decorare



PROCEDIMENTO
Lavare la parte verde del cipollotto e tagliarla a pezzettini.


Montare le uova con il sale e quando iniziano a schiumare aggiungere il latte e l'olio a filo.


Aggiungere al composto la farina mescolata con il lievito e una grattata di pepe.


A questo punto mescolare con un cucchiaio il cipollotto e la pancetta.


Mettere nello stampo da plumcake e spolverizzare la superficie con i semi di papavero.
Infornare in forno caldo a 180º per mezz'ora/quaranta minuti.


Controllare con uno stuzzicadenti la cottura.
A noi piace mangiato a fette accompagnato da un'insalata.


BUON APPETITO!

martedì 31 marzo 2015

Cupcake di carnevale (cupcake alla vaniglia e frosting di mascarpone e cioccolato bianco )

Un mesetto fa, prima della partenza del Navigante (quattro mesi in Oceano Indiano e vorrei sottolineare quattro mesi!), ho avuto la balzana idea di comprare dei fantastici biglietti per l'Inghilterra, patria di quella neoexpat di mia sorella. Bello così passiamo Pasqua insieme!!!...però non avevo pensato che avrei affrontato il viaggio con due nani che con la partenza del papà sono diventati ingestibili, con una stanchezza allucinante e che, soprattutto, avrei lasciato i miei 20º per un risicato 12º con vento e pioggia :((
Quindi vi saluto e vi faccio già gli auguri di Pasqua con questi cupcake di carnevale.


Ok, sembra una battuta, ma qui in Francia le scuole festeggiano carnevale quando arriva il beltempo, poco importa se si è in piena Quaresima o, alle volte, quando Pasqua è già passata!!
E comunque potete sempre renderli un po' più primaverili colorando il frosting di verdino e omettendo gli animaletti ;)


Quindi questi sono i cupcake che ho fatto per la festa di carnevale della creche di Jacopo, la scorsa settimana. La festa era a tema:animali, il mio leoncino è stato contentissimo, i cupcake sono scomparsi e io ho ricevuto molti complimenti anche perchè ero l'unica mamma travestita (niente di che: maglia e collant neri, gonna rossa, orecchie da Minnie e baffi...uno schianto!).
Al mio rientro vi beccherete anche la torta che ho fatto per il carnevale di Serena, la settimana prima, una cosa molto più semplice perchè c'e stato divieto di utilizzo di creme e simili, ma comunque molto carina a mio parere e sempre apprezzata, il che non guasta!



INGREDIENTI
Per i cupcake:
Uova 4
Burro 200g
Zucchero 200g
Farina 250g
Lievito 1/2 bustina
Bicarbonato un pizzico
Estratto di vaniglia 1 cucchiaio

Per il frosting:
Cioccolato bianco 100g
Burro 20g
Mascarpone 250g
Colorante q.b.

Per decorare:
codette colorate
stelle filanti in pasta di zucchero
decorazioni di zucchero



PROCEDIMENTO
Lavorare il burro, ammorbidito a temperatura ambiente, insieme allo zucchero fino a farlo diventare una crema.


Incorporare un uovo alla volta e dopo l'estratto di vaniglia.


Terminare aggiungendo la farina mescolata con il lievito e il bicarbonato.


Riempire a tre quarti gli stampini (la carta è un optional, era carina perchè colorata), a me ne sono venuti 16, ma si poteva arrivare anche a 18.
Infornare in forno cldo a 180º per una ventina di minuti, fino a quando sono dorati in superficie.


Preparare il frosting facendo sciogliere il cioccolato bianco con il burro a bagno maria.


Montare poi insieme al mascarpone.
Aggiungete poi il colorate prescelto e lasciate in frigorifero una mezz'oretta, preferibilmente già nella sa à poche.


Per creare le stelle filanti niente di più facile: creare delle strisce di pdz e arrotolarle su una matita o qualcosa di simile.
Lasciare che si indurisca per un quarto d'ora o anche più, poi decorateci i cupcake.


Quando i cupcake sono freddi potete iniziare a decorarli (io li ho fatti il giorno prima).
Per creare questo "disegno" con il frosting sono partita dal centro per poi girare verso l'esterno.


Utilizzando un beccuccio a stella si formano queste eleganti roselline.
Non preoccupatevi se non sono perfette ed uguali, perchè tanto dovrete andare a decorarle e quindi nasconderete ogni eventuale "danno".


Piazzate animaletti e fiori in zucchero così come le stelle filanti in pdz in ogni cupcake.


Poi spargete le codette come fossero coriandoli, lasciate pure che cadano anche sul vassoio...effetto coriandolo carnevalesco assicurato!


BUON APPETITO!