Ricerca personalizzata

mercoledì 15 novembre 2017

Dolcetti alla ricotta

Sono tornata a prendere un po' in mano la cucina, aiuta tanto avere i pargoli sempre a pranzo e bisognosi di merenda a scuola, novità assoluta per loro visto che in Francia non si faceva. Quindi ho ancora ricominciato a "muffineggiare" come un tempo e con molto più entusiasmo, ora devo solo trovare il tempo di postare sul blog!
Per ora vi lascio con questi semplici dolcetti alla ricotta.


Non possono essere chiamati muffin perché la tecnica per farli non è la stessa e infatti non si è formata la cupoletta tipica dei muffin.
In alcuni ci ho aggiunto qualche goccia di cioccolato, non in tutti visto che il mio secondo non ama molto la cioccolata (e nemmeno il gelato, tanto per farvi capire quanto è strano!), in altri una cucchiaiata di marmellata e alcuni sono rimasti semplici...insomma sono personalizzabili al massimo!



INGREDIENTI
Ricotta 250g
Uova 3
Zucchero a velo 150g
Farina 300g
Burro 80g
Lievito 1 bustina
Bicarbonato 1/2 cucchiaino
Estratto vaniglia 1/2 cucchiaino




PROCEDIMENTO
Mescolare con un cucchiaio la ricotta e lo zucchero a velo fino a che si forma una crema.


Sciogliere il burro a fuoco dolce e lasciarlo intiepidire.


Montare le uova e aggiungere prima il burro con il bicarbonato, poi la crema di ricotta e zucchero a velo ed infine la farina con il lievito.


Mettere negli stampini con il ripieno scelto (gocce di cioccolato, marmellata o nulla) e infornare a 180°


Cuocere per una mezz'oretta e poi spolverare di zucchero a velo quando non sono più caldi.


BUON APPETITO!

mercoledì 25 ottobre 2017

Lasagna di pane raffermo o panigiana

In tutti questi anni il mio foodblog ho avuto vari "buchi": estate, gravidanze, traslochi...sempre mesi di silenzio per X motivi; anche questa volta non sono da meno. Al trasloco si sono aggiunti diversi ostacoli e non per ultimo il computer, che ormai per aprire una pagina ci metteva un secolo, finché ci siamo decisi a comprarne uno nuovo. Nel frattempo ho ritrovato un minimo di routine, ma la mia cucina ancora ne risente e non poco, visto che qui i ritmi sono davvero tutta un'altra storia.
Non voglio lamentarmi e ho pure messo in conto che ormai questo blog è più una sorta di diario di ricette mio personale, più che un blog con chissà che velleità; arriveranno tempi migliori e magari prima o poi riuscirò a concretizzare qualche progetto mio personale che vada al di là di mantenere unita questa famiglia sempre in movimento, che di certo non è poco, ma alle volte sogno qualcosa che sia mia e solo mio.
Comunque vi presento la ricetta nata in questa casa e che sempre quindi sarà legata ai ricordi dei primi tempi qua a Roma: lasagna di pane raffermo o panigiana.



Una ricettona, direte voi e in effetti non posso non concordare! Ma questa ricetta racchiude perfettamente il nostro rientro in patria: trovarci di fronte a una quantità di pane assurda perché ormai il pane italiano non ci piace più, dover trovare il modo di non buttarlo e trovare una ricetta che mi permette di cucinarlo in tempo, in modo tale che rimanga caldo per quando rientro da scuola/rugby/piscina o chi più ne ha, più ne metta.
Il nome "panigiana" è stato inventato da mio marito e deriva ovviamente da parmigiana, suo piatto di battaglia; in effetti ci assomiglia sia nel sapore che nella visuale, solo che è meno calorico!
Ottimo piatto del riciclo non solo del pane, ma anche per formaggi, sugo di pomodoro e brodo.


INGREDIENTI
Passata di pomodoro 1 l
Pane raffermo 500g
Brodo con dado vegetale ca.300ml
Mozzarella da pizza 400g
Aglio 1 spicchio
Sale, olio e basilico q.b.



PROCEDIMENTO
Preparare il sugo di pomodoro con un filo d'olio, lo spicchio d'aglio e condendolo con sale e basilico (anche origano se vi piace).
Nel frattempo scaldare il brodo.


Tagliare il pane raffermo in fettine da circa 1/2cm


Sporcare la teglia con del sugo di pomodoro e poi fare uno strato di pane raffermo.
Bagnare il pane raffermo con il brodo e poi coprire con il sugo di pomodoro e la mozzarella tagliata a pezzettini.


Fate almeno due strati e poi infilare in forno a 180°.


Lasciare raffreddare un attimo prima di servire.


Io non amo in generale i piatti freddi, ma mio marito ha dato l'OK anche mangiato freddo.


BUON APPETITO!

lunedì 2 ottobre 2017

Sandwich cake o torta tramezzino

E infine siamo qui. Nella nostra prima vera casa nella città più bella del mondo: Roma. Il trasloco è stato, anzi lo è ancora, tutto fuorché indolore: difficile, lungo, complicato, faticoso per tutti e cinque. L'adattamento a questa nuova vita anche: nuovi orari, nuovi amici, nuove attività per tutti e cinque.
In tutto questo continuiamo a nutrirci, o per lo meno cerchiamo e abbiamo pure ricominciato a cucinare, anche se la tentazione di mangiare pizza ogni giorno è forte forte dopo quattro anni all'estero! Questa ricetta però arriva dritta dritta dall'estate per una delle ultime cene tra amici in quel di Toulon, molto apprezzata e bellissima da vedere: sandwich cake o torta tramezzino.

 

Io l'avevo preparata come antipasto, ma devo dire che è risultata più sostanziosa del previsto quindi può benissimo essere un piatto completo avendo formaggio, pesce e verdura.


Ingredienti un po' ad occhio essendo la mia prima volta ;)


INGREDIENTI
Pane svedese Ikea 16 fette
Cetriolo 1
Salmone affumicato 5/10 fette
Formaggio spalmabile 1 confezione
Creme fraiche q.b.
Succo di 1/2 limone
Erba cipollina q.b.
Parte verde di 4 cipollotti, pomodorini, fiori di zucca, basilico e cetrioli per la decorazione



PROCEDIMENTO
Mescolare la philadelphia con la creme fraiche, l'erba cipollina e il succo di limone ottenendo così una crema omogenea.


Fare uno strato con le fette di pane svedese, spalmare la crema di formaggio e poi appoggiare le fettine di cetriolo.


Continuare con gli strati alternando salmone e cetrioli.


Terminare con la crema, ricoprendo tutta la torta.


A questo punto passare alla decorazione, la mia ovviamente è solo un esempio, ma si possono creare davvero dei bei quadri culinari :)





 Anche la fetta è molto scenica: colorata e fresca. Mangiare il prima possibile perché in frigorifero tende a rovinarsi piuttosto velocemente.


BUON APPETITO!

venerdì 14 luglio 2017

Pancakes salati zucchine e carote

Camper pronto, frigo semi vuoto, nervosi il giusto: il nostro viaggio di un mese comincia domani! Prima di salutare la Francia abbiamo deciso di girarla quanto più possibile, andando a conoscere i luoghi che ancora non abbiamo visto come i castelli della Loira e la Normandia per tornare giusto in tempo per organizzare il compleanno dei due nani grandi insieme e traslocare.
Vi saluto augurandovi buone vacanze con una ricetta veloce ed estiva, ma soprattutto ottima svuota frigo: pancakes salati zucchine e carote.


L'idea di base è partita da questi pancakes salati già collaudati, semplicemente cambiati a seconda degli ingredienti che avevo a disposizione.


INGREDIENTI
Farina 200g
Parmigiano o grana 100g
Ricotta 100g
Latte 100ml
Uovo 1
Lievito 1/2 bustina
Zucchina 1 grande
Carote 2
Sale e pepe q.b.
Olio per cucinare q.b.



PROCEDIMENTO
Mescolare tutti gli ingredienti tranne zucchina e carota.


Tagliare a julienne carote e zucchina e unirli agli altri ingredienti


Formare una pastella abbastanza liquida e lasciarla riposare per un'oretta.


Oliare le pentole e appena l'olio è caldo mettere qualche cucchiaio di pastella a cucinare.
Quando la pastella fa le bolle da un lato si può girare e cucinare dall'altro lato.


Servire caldi con una bella insalata di pomodori.


BUON APPETITO!

mercoledì 5 luglio 2017

Pasta con melanzane in padella, pomodorini e provola affumicata

Ah, l'estate! Con i suoi pomeriggi in spiaggia, gli aperitivi nati all'ultimo minuto, i saluti agli amici che partono, l'ennesimo trasloco da organizzare (a settembre si diventa tutti Romaniii!!!), ma soprattutto la mia assoluta non voglia di cucinare!! E quindi sparisco e dopo un po' penso "ohibò il mio blogghino lasciato là tutto solo..." Ritorno quindi con la coda tra le gambe inserendo una ricetta del dimenticatoio che, tra l'altro, rivedendola mi fa venire un sacco di gola e spero piaccia anche a voi: pasta con melanzane in padella, pomodorini e provola affumicata.


Tipica pasta da svuota frigo in casa mia e che ho fatto per me e il marito, viste le esigue quantità. Veloce e di stagione, mi sa che andrò alla ricerca di una provola affumicata (che qui in Francia non è mica così comune) per rifarla a breve!


INGREDIENTI x 2
Pasta 200g
Melanzane 1 piccola
Pomodorini una decina
Provola affumicata 1/2
Parmigiano o grana, sale e olio EVO q.b.



PROCEDIMENTO
Mentre l'acqua per la pasta si scalda, tagliare a cubetti la melanzana e saltarla in padella con un filo d'olio EVO.


Quando le melanzane saranno cotte chiudere il fuoco (chiamiamolo così...) e aggiungere i pomodorini tagliati in quattro parti. Girata di sale e mescolata.


Aggiungere la pasta all'acqua salata che bolle e tagliare a cubetti la scamorza.


Quando la pasta è quasi al dente, farla saltare in padella insieme ai pomodorini, le melanzane e la provola.


Terminare il piatto con una generosa grattata di parmigiano o di grana, come preferite.


BUON APPETITO!

venerdì 16 giugno 2017

Muffin mozzarella, prosciutto cotto, basilico e pomodorini

Giugno: periodo di picnic in spiaggia e incontri con gli amici dell'ultimo minuto, per non ritrovarmi sempre e solo a mangiare pasta fredda, che devo dire ai miei bimbi non piace moltissimo, mi sbizzarisco con qualche altra ricetta, come questi muffin mozzarella, prosciutto cotto, basilico e pomodorini.


Anche mangiati freddi questi muffin rimangono piuttosto morbidi e il pomodorino lasciato intero rilascia poi in bocca tutto il succo, cosa che ho adorato tantissimo, oltre al fatto che sono proprio carini da vedere.
Aumentate pure il basilico, la mia piantina era un po' scarna e così ne ha un po' risentito il gusto. Potete anche omettere il prosciutto cotto per rendere questi muffin vegetariani, il gusto in questo caso non ne risentirà.



INGREDIENTI
Farina 200g
Bustina di lievito 1
Basilico un bel mazzolino
Sale e pepe q.b.
Uova 3
Latte 100ml
Olio EVO 100ml
Mozzarella da pizza 150g
Prosciutto cotto 75g
Pomodorini 1 per ogni muffin



PROCEDIMENTO
Mescolare gli ingredienti secchi in una ciotola e quelli umidi in un'altra ciotola.


Tagliare la mozzarella a cubettini.


Aggiungere gli ingredienti umidi a quelli secchi in questo ordine (pare che questo sia il solo modo per fare dei muffin come si deve!) e mescolare senza amalgamare troppo gli ingredienti.


Aggiungere la mozzarella e il prosciutto cotto, mescolare il tempo necessario per incorporare questi ingredienti e poi mettere un paio di cucchiai del composto per ogni pirottino. Terminare infilando un pomodorino nel centro.


Infornare in forno caldo a 180° per una ventina di minuti circa.


I muffin saranno pronti quando inizieranno a scurirsi.


BUON APPETITO!

lunedì 5 giugno 2017

Plumcake salato piselli e pancetta affumicata

Ho due pacchi di piselli surgelati nel freezer...e tra tre mesi trasloco, per l'ennesima volta sì! Quindi aspettatevi qualche ricetta...un bel po' di ricette...con i piselli!
Cominciamo subito con questo plumcake salato piselli e pancetta affumicata.


Sul web ce ne saranno una decina di milioni e sono più o meno tutte simili, quindi niente di nuovo sul fronte occidentale. Di contro, seppure non originalissimo, io è la prima volta che lo provo, se anche per voi è una novità, vi invito a provarlo: sapori semplici, morbido, allegro da vedere. Per chi ha dei bimbi una ricetta di successo!



INGREDIENTI
Farina 220g
Olio di semi -100ml
Latte 100ml
Parmigiano reggiano o grana 70g
Uova 3
Lievito 1 bustina
Pancetta affumicata a dadini 100g
Piselli surgelati 250g
Sale e pepe q.b.



PROCEDIMENTO
Mescolare gli ingredienti secchi (farina, lievito, parmigiano sale e pepe) in una terrina.



In un altro contenitore mescolare gli ingredienti liquidi (olio, uova e latte).


Versare gli ingredienti liquidi in quelli secchi e mescolare fino ad ottenere un composto senza grumi.


A questo punto aggiungere la pancetta affumicata e i piselli precedentemente sbollentati in acqua.


Mettere il composto in uno stampo da plumcake.


 Cuocere in forno caldo 180° per una mezz'oretta, fino a quando alla prova stecchino, quest'ultimo esce pulito.


Servire tiepido, magari accompagnato da un'insalata di pomodori.


BUON APPETITO!