Ricerca personalizzata

venerdì 19 maggio 2017

Tocchetti di tacchino allo zenzero (ricetta velocissima!)

Da quando i nani rimangono a mangiare all'asilo due volte a settimana praticamente non cucino più carne, visto che la mangiano sempre là e poi quando usciamo nei weekend il menù bambini qui è sempre nugget di pollo o hamburger, al massimo pesce fritto.
Per evitare quindi di mangiarne troppa a loro non la propongo, ma mi sono accorta che in questo modo il piccolo, che rimane a casa con me, praticamente non ne mangia (io per me non la faccio, non sono grandissima amante). Niente di grave ovviamente, so che una dieta vegetariana non vegana è assolutamente appropriata anche per i più piccoli, ma ho comunque ripreso a preparare qualche secondo piatto in particolare di pollo e tacchino, che mi piacciono e sono molto versatili.
L'ultima veloce invenzione sono questi tocchetti di tacchino allo zenzero.


Non so se dove vivete voi sia facile reperire gli ingredienti che io ho utilizzato in questa ricetta, in caso contrario potete tranquillamente utilizzare del normalissimo aglio triturato insieme allo zenzero da far rosolare nell'olio.



INGREDIENTI
Petto di tacchino 400g
Ginger garlic paste (pasta di zenzero e aglio) 1 cucchiaio abbondante
Olio allo zenzero (comprato al Lidl durante la settimana asiatica) 2/4 cucchiai
Farina e sale q.b.



PROCEDIMENTO
Tagliare il petto di tacchino a cubetti e passarlo nella farina.
Nel frattempo far scaldare l'olio con la ginger garlic paste.


Quando l'olio è caldo aggiungere il tacchino e far rosolare, mescolando e girando spesso i pezzetti di tacchino.
Quando iniziano a imbrunirsi salare (se si sala prima della doratura, si fa uscire tutta l'acqua presente nel tacchino).


Servire con un'insalata fresca condita con semi di sesamo (per dare anche lì un tocco asiatico).


BUON APPETITO!

giovedì 11 maggio 2017

Crumble di fragole e rabarbaro

L'ho già detto, io amo moltissimo i crumble: riepiono la casa di un profumo intenso, possono essere fatti con moltissima frutta e il gusto può cambiare a seconda se si aggiungono spezie o frutta secca, li adoro soprattutto sopra le torte e ne faccio sempre troppo pochi perché altrimenti me li finisco in una volta sola!
Questa volta è toccato a un binomio classico: crumble di fragole e rabarbaro.


Come le altre volte non cambia il fatto che sia totalmente incapace di scattare una foto decente a questo piatto, ma vi posso assicurare che il gusto è davvero fantastico, con l'asprigno del rabarbaro che si sposa benissimo con il dolce delle fragole, coronato dalla crosticina di crumble!
E' finito tra una merenda e la colazione successiva...mi sa che devo iniziare a raddoppiare le dosi!



INGREDIENTI
Rabarbaro 2 steli
Fragole 400g
Zucchero di canna 30g
Farina 150g
Zucchero 70g
Burro 80g
Lievito 1/2 bustina



PROCEDIMENTO
Lavare e tagliare a tocchetti il rabarbaro (eliminando i filamenti esterni) e le fragole, mescolarli in una pirofila con lo zucchero di canna.



Preparare il crumble mescolando con le dita farina, lievito, zucchero e burro in modo tale da formare delle briciole.



Ricoprire quindi la frutta con il crumble e infornare in forno caldo a 200°.


Quando il crumble inizia a imbrunirsi è pronto. Lasciare raffreddare qualche minuto prima di servire, secondo me tiepido è divino e quindi anche se rimane poi lo scaldo un po' prima di mangiarlo.


BUON APPETITO!

giovedì 4 maggio 2017

Crostata con crema al mascarpone e marmellata di prugne e anice stellato

Qui nei weekend è sempre un incastro di amici invitati, cose da vedere, picnic in giro e spesso mi ritrovo a fare piatti con "quello che ho", tra il mio continuo non voler fare la spesa ogni giorno (io odio, detesto dover comprare ogni giorno, mi mette ansia dover tirare fuori soldi dal portafoglio ogni santo giorno!) e la necessità di non avere il frigo sempre stracolmo (troppo piccolo lui, troppi noi! Ma con il trasloco si cambia pure frigo...). Da questo è nata questa crostata con crema al mascarpone e marmellata di prugne e anice stellato.


La ricetta è sulla falsariga di questa crostata con la differenza che nel frigo avevo da smaltire il mascarpone, la frolla era un mezzo panetto che avevo nel freezer e che ho lasciato scongelare nel frigo per una giornata, mentre la marmellata è una creazione di mia madre.



INGREDIENTI
Pasta frolla da crostata 1/2 panetto di questa ricetta
Mascarpone 500g
Zucchero vanigliato homemade 4/8 cucchiai a seconda di quanto vi piace dolce
Uova 1
Marmellata 1 vasetto grande (deve ricoprire tutta la superficie)



PROCEDIMENTO
Stendere la pasta frolla (dopo averla lasciata riposare, se l'avete fatta nuova) in modo tale che sia spessa qualche millimetro, ricoprire per bene lo stampo e bucherellarla con un coltello.


Preparare poi il ripieno, iniziando dal mescolare con le fruste elettriche il mascarpone con l'uovo e lo zucchero per poi spalmarlo all'interno della pasta frolla.


Scaldare un po' la marmellata se risulta troppo compatta e spalmarla sul composto di mascarpone.


Decorare la vostra crostata come lo desiderate con i resti della pasta frolla.


Infornare in forno caldo a 160° e lasciar cuocere fino a che la frolla inizia a scurirsi.


Servirla fredda in modo tale che l'interno si sia ben rassodato.


BUON APPETITO!