Ricerca personalizzata

lunedì 21 dicembre 2015

Insalata di magret de canard fumèe e mango

Macchina carica, bambini e mamma anche, papà un po' meno...ma tra qualche ora si parte per l'Italia, destinazione Natale! E fine dell'anno e battesimo di Lorenzo...insomma mi riprendo tutti i chili persi con il parto mi sa :D
Quindi dai mettiamo che vi faccio gli auguri di Natale con un piatto dall'apparenza leggerino come questa insalata di magret de canard e mango.


Non amo mettere ricette come questa che in fondo sono delle non ricette e in cui non ci vuole proprio nessuno sforzo per prepararle, ma questo mix di sapori mi è piaciuto così tanto che non ho potuto non condividerlo. Diciamo grazie al marito di esserselo inventato :))
Non fatevi ingannare dall'insalata, è un piatto piuttosto ricco visto che c'è l'anatra, il mango e le noci! Però è perfetto per una serata con ospiti, sicuramente farete una bellissima figura! Gli ingredienti sono per due persone.



INGREDIENTI
Insalata mista valeriana e rucola 150g
Magret de canard fumèe (petto d'anatra affumicato) 100g
Pomodorini una decina
Noci 50g
Mango secco 50g
Crostini una decina
Per condire: olio d'avocado o di nocciole, aceto balsamico e sale



PROCEDIMENTO
Preparare tutti gli ingredienti, in particolare lasciando il petto d'anatra all'aria aperta qualche minuto e spezzettando le noci e il mango.


Lavare l'insalata, tagliate in due i pomodorini, lasciandone qualcuno intero per la decorazione.



Mettete gli ingredienti nell'insalata.


Poi condite.
Noi l'abbiamo provata sia con l'olio di avocado che con quello di nocciole, io ho preferito nettamente con il secondo; ciò non toglie che anche un normale olio EVO vada benissimo!


Non esagerate con i condimenti, l'anatra, il mango e le noci danno già moltissimo sapore.


Se avete ospiti presentate l'insalata così, solo successivamente mescolate.


BUON APPETITO!

domenica 13 dicembre 2015

Brownies cioccolato e noci travestiti di Natale

Quest'anno il Natale sta arrivando un po' in sordina, molte feste e aggregazioni, soprattutto in ambito militare, sono state posticipate o annullate a causa degli attentati del 13 novembre. Quindi in sostanza i miei nani si sono persi un po' di goûter, guadagnadoci in pomeriggi di sonno (di solito vengono fatte sempre nel periodo della loro siesta del mercoledì), mentre io mi sono risparmiata un bel po' di torte e dolcetti in tema natalizio che con il terzo nano appena arrivato non è che mi dispiaccia così tanto, anche se generalmente amo moltissimo questo genere di impegno.
Però se c'è una cosa che non è stata eliminata è la vendita delle torte a scuola il venerdì pomeriggio e questa settimana era il turno delle sezioni dei miei due nani e in più riprese sono riuscita a fare questi brownies cioccolato e noci travestiti di Natale!


Visti sul terribile Pinterest, che mi tiene incollata ore allo schermo prendendo idee su idee per i miei piatti che non so se mi basterà una vita per provarli tutti, ho pensato che sarebbero stati molto apprezzati dai bimbi, sia perché di cioccolato, sia perché decorati e infatti così è stato.
Non sono difficili e possono essere adattati a quello che avete in casa o potete comprare: potete fare una semplice torta al cioccolato, usare bastoncini di liquirizia o Christmas candy (i bastoncini rossi e bianchi per intenderci) per il tronco, glassa colorata o penne alimentari per le ghirlande, qualsiasi tipo di decorazione per le palline e la stella, sia che vogliate farle voi, sia che compriate quelle già fatte. Insomma sbizzarritevi e finite le scorte che avete da parte come ho fatto io ;P

Prima di lasciarvi alla ricetta voglio partecipare al giveaway di Arabafelice in cucina, che, come ogni anno sotto Natale festeggia il suo blog regalandoci la possibilità di vincere qualcosina.


Partecipo non solo per eventualmente riuscire a portarmi a casa un oggetto X, ma perché il suo è uno dei blog che mi piace andare a leggere al di là delle ricette. Apro spesso la sua pagina non perché la ricetta sia interessante, ma perché quello che lei scrive lo è. Più di una volta ho pensato (e forse devo averglielo anche detto in qualche commento) che dovrebbe scrivere un libro sulle sue avventure in quell'angolo di mondo così particolare in cui vive! ...poi vabbè già che ci sono do un'occhiata anche alle ricette, veloci, furbe, spesso vere e prorie americanate a cui non si può proprio dire di no!
Quindi buon blogcompleanno e non smettere mai di renderci partecipi della tua vita e delle tue furbate in cucina!



INGREDIENTI
Farina 00 150g
Sale un pizzico
Lievito 1/2 bustina
Cioccolato fondente 200g
Burro 150g
Zucchero 200g + zucchero vanigliato homemade 50g
Uova 4
Noci 70g



PROCEDIMENTO
Sciogliere a fuoco molto dolce il burro e il cioccolato.


Mescolare la farina con il lievito e il sale.


Mescolare il burro e il cioccolato sciolti con lo zucchero.


Aggiungere le uova, una ad una.


Infine aggiungere la farina e le noci spezzettate grossolanamente.



Io ho utilizzato lo stampo FetteXfette della Guardini che mi era stato spedito secoli fa e che ho utilizzato troppo poco, visto quanto belle e precise vengono così le fette! In questo caso poi risparmia una buona parte di lavoro regalandomi degli alberelli tutti uguali uno all'altro!


Per decorare aspettate che i brownies si raffreddino per bene e infilate per prima cosa il tronco, facendo attenzione ad eventuali noci


Per decorare io ho usato delle penne alimentari brillantinate per le ghirlande, fiocchi di neve e palline colorate per le decorazioni dell'albero e infine la pdz gialla per fare la stella.


Potete davvero sbizzarrirvi e più siete brave manualmente, meglio vi riusciranno!


Un tocco in più: la candela che renderà davvero natalizio questo piatto :)


BUON APPETITO!

lunedì 7 dicembre 2015

Torta cioccolato e frutti rossi congelati per festeggiare ancora una volta!

Con un po' di ritardo arrivo anche questa volta ad annunciare l'arrivo del mio terzo cucciolo! Sabato 28 novembre con una settimana di ritardo, ma in tre ore e mezza, si è infatti unito a noi Lorenzo, 4430g x 53cm anche lui entra a pieno titolo a far parte dei vitellini di famiglia!
La vita a cinque è davvero un gran casino in questo preciso istante, ho avuto mia madre fino a ieri, e il marito andrà definitivamente in ferie da venerdì, ma questa volta - fatemelo dire piano - pare che ho partorito uno di quei bimbi "mangiadormecaga"...ma non me la voglio tirare troppo!


E tanto per farvi capire come sto messa, per festeggiarlo vi posto una ricetta fatta una settimana prima della sua nascita, perché ancora non ho avuto tempo e voglia di mettermi ai fornelli! Santa mamma e santi surgelati :D
E la ricetta per festeggiarlo è una torta che ho portato all'ecole dei due nani grandi, per la vendita delle torte che si fa ogni venerdì, cogliendo l'occasione di svuotare un po' il freezer per far spazio a beni di prima necessità post arrivo terzo nanetto. Ecco quindi la torta cioccolato e frutti rossi congelati.


Ovviamente potete benissimo farla con frutti rossi freschi o scegliere un tipo di frutto non il mix, insomma a voi la scelta, basta che la proviate perché è davvero goduriosa!



INGREDIENTI
Cioccolato fondente 250g
Uova 4
Farina 00 100g
Zucchero 150g + 50g (vanigliato)
Burro 250g
Frutti rossi congelati 200g
Zucchero a velo per decorare



PROCEDIMENTO
Sciogliere il burro e il cioccolato a fuoco basso.


Battere le uova con lo zucchero fino a che il composto diventa spumoso.


Aggiungere i frutti rossi e poi il burro e il cioccolato fusi.


Mettere nello stampo e poi in forno caldo a 180° per tre quarti d'ora almeno (ma dipende dal forno).


Lasciare raffreddare prima di sformare e spolverare di zucchero a velo...ma secondo me se la mangiate calda è qualcosa di ancora più godurioso, sappiate che però non si staccherà benissimo dallo stampo perché è troppo umida.


BUON APPETITO!

lunedì 23 novembre 2015

Farinata o cecina o cade o socca

Eh sì, sono ancora qua, ormai passata la quarantesima, proprio come per le altre due gravidanza ad aspettare i comodi del nano/a in arrivo...paziento, anche perché stavolta non posso proprio dire di aver avuto una brutta gravidanza. Mi godo gli ultimi attimi, perché verosimilmente saranno proprio gli ultimi in tutta la mia vita.
E nel frattempo cerco di cucinare, anche se c'è mia madre che cerca di rubarmi lo scettro in cucina :D e quindi finalmente ho provato a fare una ricetta che accomuna i miei ultimi quattro anni: la farinata o cecina o cade o socca.


Eh sì, perché questo tipico street food ligure (farinata) è anche un tipico street food toscano (cecina), nonché di Nizza (socca) o in generale provenzale (cade). La ricetta è identica, il sapore anche, il metodo di servirla cambia di poco.
In Liguria ne ho mangiata a chilate, mai mi era venuto in mente potesse essere così semplice da riprodurlo fedelmente in casa, invece se avete della farina di ceci, provateci perché rimarrete stupiti.



INGREDIENTI
Farina di ceci 100g
Acqua 300g
Olio EVO 4 cucchiai + q.b. per la teglia
Sale e pepe q.b.



PROCEDIMENTO
Mettere la farina a fontana, salare, pepare e aggiungere l'acqua a filo mescolando per ottenere una pasta liscia.


Lasciare riposare da un minimo di mezz'ora fino anche tutta la notte. Io ho lasciato un'ora e mezza.


Togliere la schiuma che si forma.


Aggiungere i quattro cucchiai di olio e mescolare ancora.


A questo punto oliare una teglia (io una teglia di crostata di circa 20cm) e versare il composto.


Infornate in forno già caldo ad almeno 250°.


La farinata sarà pronta quando si sarà formata la tipica crosticina.


Servite così oppure con un'ulteriore grattata di sale e pepe.


BUON APPETITO!

mercoledì 11 novembre 2015

Teneri orsetti (biscotti alle mandorle) da fare con i bambini.

Stagione fredda = tempo brutto e buio molto presto = bambini in casa e noia dilagante = mamme disperate. Soluzione? Biscotti :)
Io non amo molto i biscotti fatti in casa, ne mangerei a quintalate appena sfornati, ma già dopo un paio d'ore non soddisfano più il mio palato goloso, ma amo farli e decorarli, ancora di più da quando sono mamma in particolare per l'equazione di cui sopra, visto che mi hanno salvato svariati pomeriggi ;D
Quindi uno dei primi pomeriggi di ora solare ho pensato di provare questi teneri orsetti (biscotti alle mandorle).


Girano su internet da un bel po' e mi hanno sempre sconfinferato finché finalmente mi sono decisa a provarli.
Ovviamente potete farli utilizzando qualsiasi pasta frolla per biscotti, unica accortezza che sia bella soda per poterli modellare al meglio. Quest'impasto era al limite, era infatti un pochino morbido e ho dovuto usare un po' più di farina del solito mentre lo stendevo.


I miei bimbi mi hanno aiutato facendo la forma con il cutter e appoggiando la mandorla sull'orsetto, ma potete anche fargli impastare la pasta (io l'ho fatto in loro assenza per poi lasciarla riposare e averla pronta al loro arrivo) e usare il mattarello, soprattutto se sono più grandicelli.



INGREDIENTI
Farina 200g + farina quando si stende la pasta
Farina di mandorle 130g
Burro 120g
Zucchero 100g
Uovo 1
Lievito 1/2 bustina
Sale un pizzico
Aroma a scelta (io arancia)



PROCEDIMENTO
Mettere le farine, il lievito e il sale a forma di fontana e il burro freddo a tocchetti nel centro.


Impastare il burro con lo zucchero e l'aroma scelto (potete usare buccia d'arancia, di limone o aromi già pronti).


Aggiungere l'uovo e impasta il tutto fino a ottenere un impasto liscio.


Mettere l'impasto nella pellicola e lasciarlo riposare in frigo almeno una mezz'oretta.


Stendere la pasta aiutandosi con la farina soprattutto se vedete che l'impasto è particolarmente morbido, creare la forma da orsetto, fare con uno stuzzicadente naso e occhi, poi mettere la mandorla e delicatamente spostare le braccia in modo che l'orsetto abbracci la sua mandorla.


Vi consiglio di tagliare prima la forma ad orsetto, spostarla sulla placca del forno e poi continuare la decorazione direttamente lì sopra, per evitare che mentre lo spostate sulla placca si rovini.


Lasciare un po' di spazio tra un biscotto e l'altro e infornare in forno caldo a 180°.


Quando i biscotti iniziano a colorarsi sono pronti. Io avendo infornato due teglie ci ho messo un po', ma credo che una teglia sola in massimo un quarto d'ora sia pronta.


Se li mangiate ancora caldi rischierete che si rompano subito, quindi fate attenzione, soprattutto se avete bimbi sensibili come la mia che ha avuto una crisi di pianto perché il suo orsetto si era rotto!!!


Teneteli in una scatola chiusa; non so per quanto tempo rimarranno buoni perché noi li abbiamo finiti in due giorni :D

                                                                 
BUON APPETITO!

lunedì 2 novembre 2015

Snacks salati tema Halloween (da preparare con i bimbi)

Per la prima volta quest'anno i miei nanetti hanno festeggiato Halloween e che Halloween!! Una festa direttamente a casa di una famiglia americana, anche se forse ammetto che io ero la più eccitata di tutti! Amo le feste a tema, il cibo decorato appositamente, i travestimenti e soprattutto Serena ha preso da me questo spirito quindi ora ho qualcuno con cui condividere questa passione.
Quindi quest'anno complici le vacanze, la mia gravidanza a fine corsa che non ci permette grosse uscite e i nani abbastanza grandi abbiamo potuto preparare insieme qualcosina da portare alla festa e qualcosina per decorare la nostra casetta.
La padrona di casa aveva chiesto solo qualche snack dolce o salato, visto che loro avrebbero preparato i piatti principali, io ero indecisa se fare i cupcakes ma a casa di un'americana mi pareva un azzardo perciò ho optato per due snacks salati tema Halloween.


Non volevo fare niente di complicato per poter coinvolgere anche i miei nanetti nella preparazione, né troppo spaventoso visto che la festa era per dei bimbi che andavano dai due agli undici anni. Si può dire che queste siano infatti delle non-ricette, ma ci tenevo a condividerle per dare qualche idea in più se a qualcuno servisse.



INGREDIENTI
Formaggio rotondo (Babybel o simili) 18
Penna alimentare per decorare o pennellino sottile e colorante alimentare
Forchettine in legno 18
Crackers (Ritz o simili) 20
Formaggio spalmabile o salsa (io salsa al formaggio) q.b.
Olive nere 40



PROCEDIMENTO
Per le facce di Jack Skeleton (protagonista del film di Tim Burton "Nightmare Before Christmas") ci vuole solo pazienza e nemmeno troppo estro artistico: aprite il Babybel, disegnate la faccia di Jack Skeleton e poi infilzate con la forchettina.


I miei bimbi mi hanno aiutato scartandomi i Babybel, il marito poi li infilava con la forchettina. Bimbi di un paio di anni più grandi dei miei possono benissimo disegnare loro, perché sono faccine davvero molto semplici.


Sarebbe carino poterli infilzare in qualcosa tipo un pezzo di polistirolo, ma anche così facevano il loro effetto.
Uno solo è stato disegnato dal marito...indovinate quale?!?! ;))


Con le penne alimentari ho avuto comunque qualche difficoltà, probabilmente per il grasso del formaggio, quindi a un certo punto le ho abbandonate e ho utilizzato un pennellino molto sottile e il colorante alimentare blu, non avendo quello nero. Ci vuole un po' più di attenzione con il pennello, ma sono comunque fattibili.


Per quanto riguarda i crackers con i ragnetti si deve innanzitutto tagliare le olive: a metà per il corpo, per le zampe invece è un po' più macchinoso in quanto bisogno tagliare in quattro una metà e non sempre vengono benissimo.


Poi si spalmano i crackers con la crema o la salsa scelta e si creano i ragnetti mettendo la metà in centro e le zampe tutto intorno.


A onor del vero se avessi messo sei zampe invece che otto sarebbero venuti molto più carini, ma da che mondo e mondo i ragni hanno otto zampe e non ce la posso fare ad andare contro questa verità che ho stampato in testa da anni di documentari visti con i miei genitori su qualsiasi animale del globo :D


Anche se fatti molto velocemente (ho voluto farli poco prima di andare alla festa per evitare che il cracker si ammollasse), sono venuti egregiamente e hanno riscosso successo.


Qui devo dire che mi sono fatta aiutare poco dai bimbi, visto che andavamo di fretta e loro erano molto agitati per andare alla festa, ma penso che avrebbero potuto loro mettere il corpo del ragno senza nessuna difficoltà, mentre per le zampe ci vuole un po' più di attenzione. Questa volta il marito spalmava e metteva il corpo, io mi sono occupata delle zampe.


Con i bimbi invece mi sono divertita a fare i "sac à bonbon" a forma di mano: un guanto e caramelle come se piovessero (ma attenzione che siano abbastanza piccole da infiliarsi nelle dita del guanto)!
Loro aprivano le confezioni e poi infilavano nel guanto, io dirigevo il tutto, poi chiudevo, Tocco finale dei anelli a forma di ragnetto!


Ora la domanda del secolo: chi si è divertito di più io o loro?!?!


BUON APPETITO!