Ricerca personalizzata

lunedì 15 marzo 2010

Ciabatta

Ieri ho visto finalmente Julia&Julie, mentre dal mio forno proveniva un profumino di pane incredibile che oltre a infilarsi in tutti gli anfratti di casa, mi rendeva ogni secondo più orgogliosa. Non ho saputo quindi resistere nel postarla (il dolce promesso aspetterà un altro giorno), perchè dovevo per forza mostrarvi la mia (scusate l'immodestia) fantastica ciabatta!


Guardando il film mi sono un po' depressa, mostra due persone che sono riuscite nella loro impresa, che sono diventate in qualche modo "qualcuno" e mi chiedo se prima o poi anche io riuscirò in almeno una delle mie "imprese personali"...Sembra infatti che per qualsiasi traguardo mi prefissi, arrivino dei veri e propri macigni a sbarrarmi la strada, spesso assolutamente indipendenti dalla mia volontà e dalle mie azioni, che rendono il raggiungimento della meta finale lento, lentissimo tanto da togliermi qualsiasi entusiasmo.
Scusate, momento di smell down...passerà! Per ora mi consolo con la mia ciabatta, ihihih!!
La ricetta proviene direttamente da Gennarino che ultimamente ho decisamente rivalutato, anche se quel corvo è vagamente inquietante...



INGREDIENTI
Lievito di birra fresco 15g
Acqua 60ml
Zucchero una puntina di cucchiaino
Farina di forza media 500g (io ho usato quella di Altamura)
Malto 2,5g
Sale 7,5g
Acqua 325ml

PROCEDIMENTO
Sciogliere il lievito nei 60ml di acqua con lo zucchero e lasciate riposare.


Quando si forma un po' di schiuma aggiungete alla farina, messa a fontana in una ciotola capiente.


Infine aggiungere la rimanente acqua e iniziare a impastare.


Impastare con forza prima nella ciotola, poi su un ripiano finchè l'impasto diventa liscio e omogeneo, anche se sempre appiccicaticcio.


A questo punto coprire con uno straccio umido e lasciare lievitare fino che raddoppia di volume.


Ecco l'impasto raddoppiato, dopo circa un paio d'ore.


A questo punto infarinare un ripiano e metterci l'impasto.


Dividere in due l'impasto e dare l'aspetto della ciabatta, ossia un rettangolo lungo circa 30cm e largo 5cm.


Infarinare per bene e spostare su una teglia per una ventina di minuti.



Passato il tempo, allungare le due ciabatte fino a circa 45cm e coprire nuovamente per almeno un' altra oretta.


A questo punto accendere il fuoco al massimo per quindici minuti circa.


Abbassare poi di circa 25º (io ho abbassato a 200º perchè il mio forno è molto potente) e cuocere finchè le due ciabatte sono ben dorate.


Che dire di più? Le foto non sono un granchè, essendo sera, ma vi assicuro che sono venute davvero eccezionali e la nostra cena è stata di spalmabili e affini!! ;-)


BUON APPETITO!

7 commenti:

  1. Veramente bellissimo!!! Complimenti davvero!!!

    RispondiElimina
  2. Dalla sequenza delle foto si vede ...la meraviglia di questo pane a ciabatta, bravissima !

    RispondiElimina
  3. Che spettacolo, bravissima!

    RispondiElimina
  4. Aspetto la tua ciabatta a casa mia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Tiziana B.

    RispondiElimina
  5. sono rimasto con la bocca aperta quando ho visto la consistenza che bravi, il modo migliore per manguarlo è come nell'ultima foro sono daccordo

    RispondiElimina
  6. splendido questo pane! complimenti!

    RispondiElimina

Incantata di ascoltare quello che hai da dire!