Ricerca personalizzata

giovedì 14 ottobre 2010

Il mio primo - imperfetto! - lavoro: crostata di ricotta e cioccolato

Come vi ho accennato negli ultimi post, in questo periodo sto dando una mano in una trattoria di amici di famiglia (piccolo spazio pubblicitá: è un posto assolutamente da provare per chi passa da queste parti, ambiente semplice e cucina tipicamente friulana. Vi lascio questo link per tutte le info utili!). Per un mese ho lavorato tutti i giorni, ora vado solo nei fine settimana e mi diletto a fargli qualche torta, niente di eccezionale, solo qualche crostata o qualche torta casalinga nel pieno spirito di questo locale.
Ma siccome mi conosco e dopo un po' mi stufo a fare sempre la stessa cosa, cerco comunque di variare e insieme a una semplice crostata con la marmellata, ho portato la prima volta anche questa crostata di ricotta e cioccolato.



Ovviamente non poteva mancare l'errore che ha rovinato il tutto, come si puó ben notare, sono andata per togliere la torta dallo stampo (che non era in silicone e non aveva nemmeno la cerniera) e ho fatto questo disastro... :(( Per fortuna la torta è davvero eccezionale e alla fine sono state vendute solo poche fette perchè il resto ce la siamo mangiata tutta noi!
La ricetta della frolla è quella che mi hanno insegnato al corso base di panetteria e pasticceria, rodata e perfetta, segnatevela, ve lo consiglio! Gli ingredienti della frolla valgono per almeno due crostate.



INGREDIENTI
Farina 500g
Burro 280g
Zucchero 140g
Tuorli 100g (ca.6 tuorli)
Uova intere 50g (ca.1 uovo)
Lievito 2g
Sale e aromi q.b.
Ricotta 500g
Uova 2
Zucchero 150g
Vanillina 1 bustina
Cannella 1/2 cucchiaino
Cioccolato 1 cubettone
Polvere d'arancia 1 cucchiaino
Zucchero a velo q.b.



PROCEDIMENTO
Setacciare la farina e il lievito, posizionando in modo da lasciare uno spazio al centro.


Mettere il burro a tocchetti nel centro della fontana e amalgamarlo velocemente con lo zucchero, il sale e gli aromi.



Aggiungere man mano le uova, ma non tutte in una volta.



Amalgamare insieme anche la farina e il lievito e formare un panetto da mettere in frigo almeno per una mezz'oretta nella pellicola.



Nel frattempo preparare il ripieno: amalgamare a crema la ricotta con lo zucchero e gli aromi.



Aggiungere poi le uova una alla volta e ottenere così una crema liscia e omogenea.



Portare lentamente a bollore sul fuoco basso in una padella antiaderente.



Tagliare nel frattempo la cioccolata a pezzettoni, evitate di usare il mixer perchè sarà troppo fine, devono rimanere pezzi abbastanza grandi...oppure comprate le gocce già pronte che fate prima!! ;)


Preparare la crostata: tirate la frolla lasciandola alta circa 5mm, ricoprite lo stampo ben imburrato, bucherellate la frolla e infine mettete la crema di ricotta a cui avrete aggiunto la cioccolato.



Infornate a 160º per almeno una mezz'oretta (purtroppo il tempo è come sempre relativo, guardate quando la frolla è marrone chiaro). Spolverate di zucchero a velo solo quando si è raffreddata.


BUON APPETITO!

8 commenti:

  1. uh dai, che bella esperienza che stai vivendo :) con le crostate siamo allo stesso punto. anche io come te la maggior parte delle volte nello sformarle le disintegro.. ma prima o poi imparerò ;) intanto ti faccio i complimenti. la crostata ricotta e cioccolato è una delle mie preferite :)

    RispondiElimina
  2. Quindi stai dando una mano in questa trattoria, dev'essere faticoso ma bellissimo!! la crostata è molto buona, grazie mille...mi segno la ricetta!!! bacioni :))

    RispondiElimina
  3. dai dai qualche errore capita!!!! La crostata comunque è venuta benissimo!!!!

    Un bacino

    RispondiElimina
  4. WOW deve essere molto interessante lavorare in una trattoria anche se immagino si lavori sodo.
    La crostata è fevolosa, basta la foto per capire quanto sia deliziosa.

    RispondiElimina
  5. Stai facendo una bellissima esperienza !!anche io lavoro in gastronomia (in gelateria) ormai da una vita e mi trovo benissimo!!
    La crostata deve essere una bonta bravissima!!
    ps.ci litigavo anche io con la crostata quando era ora ti toglierla dalla teglia,all'ikea ho trovato una teglia con il fondo estraibile costa pochissimo,e mi ha salvato tante crostate...

    RispondiElimina
  6. La crostata che hai preparato è talmente buona che le imperfezioni neanche si notano! Si lascia mangiare che è un piacere vero?
    Bacioni
    Sonia

    RispondiElimina
  7. quando avevo preparato i dolci per la Festa de L'Unità la gente preferiva quelli confezionati, che tristezza!!
    però cacchio, 6 tuorli son proprio tanti :-O

    RispondiElimina
  8. Fatto, ottimo. Unico appunto prima di aggiungere il cioccolato a pezzi, bisognerebbe aspettare che la crema di ricotta sia fredda altrimenti il cioccolato si fonde colorando di marrone omogeneo tutta la crema e non credo sia quest l'intenzione.

    RispondiElimina

Incantata di ascoltare quello che hai da dire!