Ricerca personalizzata

mercoledì 30 settembre 2015

Ancora tre anni, ancora torta Topolino

Come promesso vi posto la mia torta per il, per ora, più piccolo di casa. Un altro treenne che si aggira per casa e che ha voluto festeggiare con Topolino come la sorella maggiore, perché si sa che quello che fa la sorella maggiore è sempre più verde :))
Quindi eccovi la torta Topolino per i tre anni di lui!


Molto semplice e non di esagerate dimensioni perché lui, al contrario di lei, compie gli anni nel periodo scolastico e quindi ha avuto anche la torta con i compagni di classe, una torta molto semplice visto che non potevo usare creme o simili.
La domenica poi abbiamo fatto un barbecue con dei cari amici a casa e questa è stato il dolce.


Ammetto che mentre cercavo ispirazione per la torta su Pinterest, il nano ha visto una torta di Cars e ha iniziato a chiedermela insistentemente...ma voi avete presente cosa significhi fare Saetta McQueen anche solo in 2d!?! Mamma ha chiesto pietà e compassione al piccolo causa panza prominente che le ha reso difficile anche solo questa semplice decorazione e il piccolo ha accettato senza grossi problemi (leggi, l'ho intortato per bene e mi sono scampata Cars, ma mi sa che il prossimo anno...)
All'inizio volevo fare due strati, uno di crema frangipane, l'altro di ricotta e pere, ma poi il pan di spagna non è venuto altissimo e ho preferito fare uno strato solo unendo le due creme. Vi lascio comunque la ricette di entrambe.
Ho poi messo in vasetto la crema frangipane e l'ho bollita per metterla sottovuoto, mentre ho aggiunto alla crema ricotta e pere rimasta la panna in eccesso della stuccatura e ho fatto dei biscotti gelato velocissimi che spero di postarvi (se mi ricordo di fotografare il risultato finale :D)
Bando alle ciance e passiamo alla torta!.



INGREDIENTI
Pan di spagna 1 con 5 uova (260g), 130g di zucchero e 130g di farina 00
Crema di ricotta e pere con 2 pere, 250g di ricotta, 200ml di panna, 75g di zucchero e 1 cucchiaio di zucchero a velo (ne è rimasta circa 1/4)
Crema frangipane cotta con 2 uova, 150g di farina di mandorle, 120g di zucchero e 120g di burro (ho usato circa 4 cucchiai abbondanti, ma se vi piace il sapore della mandorle potete metterne di più)
Panna per stuccare la torta 400ml (ne serve circa la metà)
Acqua 200ml e zucchero  100g per la bagna (ne serve meno di metà per questo pds)
Pasta di zucchero per decorare (se volete farla homemade qui la ricetta, io ormai la compro, più comodo e veloce)



PROCEDIMENTO
Procedere con il pan di spagna almeno un paio di giorni prima così sarà più facile da tagliare: montare le uova con lo zucchero fino a che il composto "scrive" e poi aggiungere la farina setacciata qualche cucchiaio per volta, mescolando dal basso verso l'alto.
Mettere il forno caldo a 108" per una mezz'oretta e non aprire fino a che il pan di spagna non è ben dorato, altrimenti rischiate si abbassi. Prima di tirarlo fuori controllare con uno stuzzicadente la cottura e poi lasciare che si raffreddi nel forno, non spostarlo dal caldo al freddo d'immediato altrimenti anche qui rischiate si abbassi.


Per la crema frangipane, montate innanzitutto lo zucchero con il burro a temperatura ambiente e tagliato a tocchetti. Aggiungere poi un uovo per volta, mescolando per bene fino ad ottenere un composto liscio.


Aggiungere infine la farina di mandorle. Potete usarle così, a freddo, su una crostata da mettere in forno come ho fatto qui in abbinamento alle amarene e qui in abbinamento al cioccolato (scusate ma entrambe le ricette sono senza foto, causa incasinamento mio).


Se invece volete utilizzarla come crema in coppetta o farcia a freddo, cuocete la crema fino a quando risulterà piuttosto liscia, circa come una crema pasticcera (ma tenete presente che la farina di mandorle la renderà comunque un po' grumosa).


Per la crema di ricotta, tagliare a tocchetti le pere e cuocerle in padella con un cucchiaio di zucchero a velo; nel mentre lavorate la ricotta con lo zucchero.


Aggiungete le pere alla ricotta, possibilmente da fredde e lasciate rapprendere il frigorifero.
Nel frattempo montate la panna e aggiungetela alla ricotta mescolando dal basso verso l'alto per non smontarla.
Consiglio di fare questa crema almeno un giorno prima così ha il tempo di rapprendersi per bene nel frigo e sarà più facile da spalmare.


Io ho farcito la torta il giorno prima, tagliando in due il pan di spagna, bagnando con acqua e zucchero (ho fatto sciogliere lo zucchero sul fuoco insieme all'acqua) e spalmando la crema ottenuta unendo la crema di ricotta e pere con qualche cucchiaio di crema frangipane, secondo il mio gusto (anzi secondo il gusto dell'assaggiatore ufficiale, alias il marito, a cui non piace il sapore delle mandorle nei dolci!).


La mattina ho poi montato la panna, stuccato la torta e ho ricoperto con pdz azzurra.


Il Topolino e le altre decorazioni in pdz invece erano pronte da una settimana circa e le ho incollate con la colla alimentare che ha nettamente sostituito l'acqua, molto più facile e con tenuta maggiore.
Per la realizzazione di Topolino ho usato lo stesso metodo dell'altra torta, ricalcando il disegno direttamente sulla pdz.


A mio avviso la faccia è venuta un po' troppo scura, se lo dovessi rifare farei tipo puzzle e non metterei la parte rosa su quella nera.


Hai lati ho attaccato le stelle e due Topolini, usciti dai ritagli vari.
Avevo anche fatto la scritta AUGURI, ma la torta era troppo piccola, e quindi l'ho messa in freezer, anche se non so come ne uscirà, è una prova.


Questo l'interno della torta.
Torta semplice e apprezzata, la consiglio se si vuole fare qualcosa di decorato, ma senza troppe pretese.


BUON APPETITO!

1 commento:

  1. AUGURI AL PICCOLO DI CASA!!!!CHE BELLA TORTA, BRAVISSIMA!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina

Incantata di ascoltare quello che hai da dire!