Ricerca personalizzata

martedì 29 dicembre 2009

In abbinamento al post precedente: i biscottini salati.

Come promesso eccomi qui a postarvi l'accompagnamento alle polpettine di formaggio speziate: ossia i biscottini salati. Questo è un abbinamento facile e relativamente veloce da poter proporre anche la notte di Capodanno nel caso steste a casa ed è per questo che, in fretta e furia in questi giorni da impazzire per me (da Udine a Taranto per due giorni, poi Salerno per Capodanno, poi Udine, poi Stoccolma...vabbè!!) ho voluto postare queste due ricette per chiunque ne abbia bisogno o stia cercando delle idee.


E questo, un po' perchè non sto cucinando, essendo sempre in giro, e buona parte delle foto delle mie vecchie ricette non postate è intrappolata nella chiavetta malefica di cui vi
ho già parlato, un po' perchè agli inizi di gennaio mi faccio cinque giorni in Svezia, potrebbe essere il mio ultimo post del 2009!! Inoltre non sono nemmeno sicura di potervi postare gli auguri e questo mi riempie un bel po' di tristezza :,-(( Comunque tornerò a pieno regime non vi preoccupate, soprattutto se il mio regalo, che sta girovagando senza meta su un corriere espresso da quasi una settimana, decide di arrivare!! Vi lascio con la curiosità, ehehehe ;-P



INGREDIENTI
Farina 150g
Uovo 1
Burro 50g
Sale un bel pizzico
Formaggi da grattare a piacere (parmigiano, pecorino, ricotta dura...) q.b.
Spezie a piacere (basilico, prezzemolo, pepe, peperoncino, noce moscata...) q.b.



PROCEDIMENTO
Tagliare il burro a tocchetti e lasciare ammorbidire, aggiungere poi la farina e lavorarli insieme.


Aggiungere poi l'uovo, il sale e gli ingredienti prescelti e impastare il tutto insieme.
Io ho fatto due impasti: uno con parmiggiano e basilico (divini!) e uno con ricotta forte di bufala (comprata direttamente da uno dei produttori migliori di mozzarella di bufala, Vannullo) e pepe. Abbondate pure con tutto che poi non si sentono molto.


Dopo aver impastato tutti gli ingredienti, formare una palla, metterla nella pellicola e lasciarla riposare in frigo un'oretta.
Io ho fatto gli impasti il giorno prima e li ho lasciati riposare in frigo tutta la notte, così il giorno di Natale ho dovuto solo fare le formine e metterle in forno.


A questo punto tirare la pasta e tagliare con le formine i biscotti.
Quando dovrete tirare la pasta, ricordatevi di mettere prima un po' di farina sul tavolo e sul mattarello per evitare che l'impasto s'appiccichi dappertutto.

A questo punto infornate su teglia con carta da forno per una quindicina di minuti.


Non li fate cuocere troppo altrimenti s'induriscono, io li ho tolti quando ho notato che il formaggio iniziava a bruciacchiarsi. In questa foto si nota sulla stellina in primo piano dopo la zona di vuoto.


Un'idea carina è quella di mettere un po' di prezzemolo sul biscotto mentre si sta tirando la pasta. A me alcune foglioline si sono staccate, ma quelle rimaste hanno dato un bell'effetto!


BUON APPETITO!

mercoledì 23 dicembre 2009

Antipastino (e post) veloce: polpettine speziate di formaggio.

Un post veloce velocissimo per mostrarvi l'ideuzza che ho avuto per l'antipasto di Natale, ma che puó essere utilizzato in qualsiasi occasione. Ovviamente abbinate agli immancabili crostini con burro e salmone, ho voluto infatti provare queste polpettine speziate di formaggio, viste spesso in giro per i blog, ma mai provate.


Oltre che essere velocissime, possono essere fatte davvero con qualsiasi cosa, adattandosi ai gusti dei commensali e creando anche dei bellissimi giochi di colore. Sono davvero versatili e apprezzate, ve lo garantisco. Se abbinate poi ai biscotti salati che spero di postarvi prima di Capodanno, sono davvero una favola!



Con questa ricetta partecipo alla prima raccolta di Nanny, date un'occhiata anche al suo sito, che merita!



INGREDIENTI
Ricotta 250g
Philadelphia 4 confezioni da insalata (è un po' più compatta) da 70g
Erbe per il rivestimento a piacere (io ho usato finocchietto, peperoncino, erba cipollina, semi di papavero e semi di sesamo) q.b.




PROCEDIMENTO
Amalgamare per bene i due formaggi in una ciotola con una spatola di legno.
Preparare in dei piattini i semi in cui passerete le palline di formaggio.




Potete fare le palline con le mani o con due cucchiaini, come meglio vi va.



E infine rotolatele nei vari semi. Io alcuni li ho anche fatti misti e sono venuti, oltre che molto colorati, anche particolaria livello di gusto.




Ricordatevi di lasciare le palline almeno una notte in frigorifero e di servirle abbastanza fredde.



BUON APPETITO!

martedì 22 dicembre 2009

Torta speziata con noci, nocciole, mandorle e cioccolato ed elenco ricette della mia raccolta "Come una volta".

Eccomi qui per l'ultimo post prima di Natale, dove innanzitutto faccio il riepilogo delle ricette che hanno partecipato alla mia raccolta Come una volta. Rispetto alla mia prima raccolta, le adesioni sono state molte di più e, anzi, io sono stata decisamente meno attenta e partecipe, ma tra la connessione, le mille cose da fare (quando sono a casa dai miei chissà perchè le mie giornate si riempieno magicamente!) e il Natale imminente la voglia di piazzarmi su internet era davvero poca.
Queste sono comunque tutte le ricette postate (spero...fatemi sapere se mi sono dimenticata di qualcuna e abbiate pietà!) e spero per il nuovo anno, e qui scatta il primo obiettivo del 2010, di imparare come diavolo si mette un pdf scaricabile sul blog!
Grazie di cuore a tutti quelli che hanno partecipato.

---> LE RICETTE POSTATE <--- 


Per farvi invece un bell'augurio di Natale (e pure il psot di rosso vi faccio!! ;-P), vi lascio la ricetta di un altro dolce creato in questi giorni, ma non biscotti questa volta, bensì una torta fatta apposta per una cena d'auguri che spero possiate virtualmente gradire anche voi. Prendete pure tutti, quindi, una fetta della mia torta speziata con noci, nocciole, mandorle e cioccolato.



E per la prima volta, utilizzo anche io uno stampo da torta della silikomart; finora avevo usato quelli da cioccolatini e, in diverse occasioni, quelli per i muffin, ma da poco mi è venuta una vera e propria mania per questi stampi e piano piano mi voglio fare una bella fornitura completa, con disperazioni di marito che non sa mai come metterli via!! :-))



INGREDIENTI
Uova 3
Farina 200g
Zucchero 220g
Burro 100g
Nocciole, noci e mandorle 300g
Cioccolato fondente un paio di quadrotti grandi
Olio d'oliva 1 cucchiaio
Latte 1 bicchiere
Lievito 1 bustina
Vaniglia 1 stecca
Aromi a piacimento (io ho usato zenzero e cannella) q.b.
Albume 1
Zucchero a velo 200g
Colorante liquido e decorazioni per dolci a piacere



PROCEDIMENTO
Prendere il burro freddo ammorbidito e amalgamarlo per bene con lo zucchero.


Tritare grossolanamente noci, nocciole e mandorle con i quadrotti di cioccolata. Se volete renderla ancora più speziata potete tritare anche qualche chiodo di garofano.

Aggiungere il trito al burro e zucchero, insieme a farina setacciata, i rossi d'uovo, il cucchiaio d'olio d'oliva, il bicchiere di latte, la stecca di vaniglia intera e gli aromi amalgamando bene. Io ho messo mezzo cucchiaino di cannella e un paio di cucchiai di zenzero e il retrogusto era davvero molto leggero, abbondate quindi se amate il gusto forte delle spezie.

Aggiungere poi gli albumi montati a neve, senza smontarli, e successivamente la bustina di lievito.



A questo punto, dopo aver tolto la stecca di vaniglia (se è fresca può essere utilizzata più volte lasciandola intera, mi è stato spiegato a
Taha'a, l'isola della vaniglia polinesiana).
Come vedete io ho riempito un bel po' di stampini con questi ingredienti, oltre allo stampo della tortiera.


Cuocete in forno a 170° per una mezz'oretta. Essendo uno stampo in silicone, lasciate che si raffriddi nel forno e poi girate su una graticola, vedrete che lo stampo si staccherà senza grosse difficoltà e lasciando intatta e perfetta la forma.



Per decorare usate della glassa, fatta con un albume d'uovo montato a neve e lo zucchero a velo, eventualemente del colorante alimentare liquido. Ve ne verrà un bel po', riponetela in frigo in un contenitore chiuso, potrete così riutilizzarla per almeno un altro po' di giorni (io l'ho tenuta al massimo cinque giorni ed era ok).



Decorate infine la vostra torta; per la glassa io ho trovato questo fantastico
conetto usa e getta da realizzare con della carta forno, per non dover utilizzare magari la sac à poche che è un pochino ingombrante alle volte e quindi poco pratica.



BUON APPETITO...E TANTI TANTI AUGURONI DI BUON NATALE!!

martedì 15 dicembre 2009

Cioccolatini

Ebbene sì, ce l'ho fatta! Come spiegavo nello scorso post ho avuto problemi con la chiavetta, ma siccome tanto qua stiamo facendo produzione industriale di dolci, ho deciso di rifotografare i passaggi che mancavano all'appello e inserirli direttamente dalla SD. Ecco quindi a voi i miei cioccolatini!!!



Ho postato anche questi a Paoletta per il suo bel contest natalizio e devo dire che secondo me sono ancora meglio dei biscottini di vetro e di tutte le tonnellate di dolcetti preparati in queste feste; preparatevi infatti perchè le future ricette saranno tutte dolci, a parte qualche sprazzo salato semplice e non elaborato, giusto per dire: "Qualcosa che non sia dolce lo mangio anche io!!". Spero di non far venire un attacco di diabete virtuale a nessuno!!

Vi voglio poi mostrare qualche foto più in dettaglio, un po' perchè ne vado particolarmente fiera, un po' per dare qualche dritta, a chi serve, per rendere ancora più carini i cioccolatini. Io ho usato gli stampi Silikomart usciti in edicola in questo periodo e già mi hanno aiutato a farli davvero carini, in più ci ho messo qualcosa del mio.


Questi sono gli alberelli di Natale; dopo aver messo il cioccolato ho pazientemente (MOOOOLTO pazientemente) messo le palline e la punta dell'albero, utilizzando gli zuccherini colorati per decorare i dolci. Credo che il risutato sia davvero molto simpatico, non trovate?



Queste invece sono le stelle comete; sempre dopo aver riempito lo stampino ho spolverato sopra del cocco, un po' è sceso nel cioccolato caldo, ma come vedete è rimasto abbastanza per fare una bella decorazione.
Nelle stelle comete di cioccolato che ho fatto successivamente, invece, ho utilizzato le palline zuccherate argentate e devo dire che l'effetto è stato anche meglio, ma purtroppo non le ho fotografate.

Ora passiamo alla ricetta, gli ingredienti sono ovviamente abbastanza a piacimento, diciamo che vi voglio dare delle idee riportandovi quello che ho fatto io.



INGREDIENTI
Cioccolato fondente da sciogliere 250g
Cioccolato bianco 100g
Burro (io ho usato burro di cocco, che si trova in Austria, ma qui nonl'ho mai visto nemmeno al Lidl) una noce ogni 100g circa
Zucchero a velo un cucchiaino raso ogni 100g circa di cioccolato fondente
Aromi e decorazioni q.b.



PROCEDIMENTO
Sciogliere a bagno maria il cioccolato con una noce di burro. Tenete presente che la pentola sopra non deve stare a diretto contatto con l'acqua e che l'acqua non dovrebbe bollire troppo, quindi è preferibile fare un po' per volta, in modo da poter dare così diversi aromi.



Preparare poi le decorazioni negli stampi: io ho messo le nocciole nelle stampo che avevo già a forma di stelle, il cocco negli stampi natalizi (ma è stato inglobato, per quello poi l'ho sparso sopra dopo aver messo il cioccolato) e, infine, noccioline e mandorle negli altri stampi.





Quando il cioccolato è sciolto, aggiungere il cucchiaino di zucchero a velo (nella cioccolata fondente) e qualche goccia di aroma (io ho usato quello alla mandorla); poi mescolare per bene fino a che sia ben omogeneo.


Procedere quindi riempiendo gli stampi piuttosto velocemente in modo che la cioccolata rimanga liquida, e quindi più facile da maneggiare; io mi sono aiutata con un ciucchiaino, per evitare spargimenti cioccolatosi vari!! ;-)))



Nel cioccolato per gli stampi natalizi ho messo anche un po' di cocco, questo assolutamente a piacere.


Ecco come si presentano gli stampi natalizi prima di metterli in frigo.



Per gli stampi a forma di stella, per la parte di cioccolato fondente, ho messo anche una goccia di liquire alle ciliege. Attenzione che l'alcool tende a far rapprendere il cioccolato e per metterlo negli stampini poi ho dovuto aiutarmi con una spatola.


E infine il cioccolato bianco, che ho fatto sciogliere sempre a bagno maria e a cui ho aggiunto un po' di scorza di arancia, finemente tagliuzzata.


Ed ecco tutti gli stampi, insieme a un paio di pirottini con un po' di cioccolata avanzata, che ho messo in frigorifero per almeno 12 ore su un piano orizzontale.




E questi tutti cioccolatini appena tolti dallo stampo, bellissimi e vi posso assicurare anche buonissimi!!


BUON APPETITO!

lunedì 14 dicembre 2009

Risi&bisi

Eccomi qui, che batto i denti per questo freddo siberiano che si è abbattuto mi sa un po' su tutta Italia. Non amo il freddo, ma l'inverno caldo per me non ha senso e infatti sono ben contenta di essere nel mio bel Friuli a battere i denti...sì lo so, sono tutta un controsenso, vi esimo dal cercare di capirmi ;-))

Volevo in realtà inserire degli altri regali home made per il contest di Anice&Cannella che ormai credo tutti conoscono; per ora le ho linkato i miei due ultimi post golosi (biscotti di vetro e biscottini ripieni), ma devo ancora inserire i cioccolatini che sto provando in questi giorni, che sono secondo me il pezzo forte, grazie anche ai meravigliosi stampini della Silikomart usciti in edicola la scorsa settimana. Peccato però che la chiavetta mi abbia giocato un brutto tiro e non si apre, anzi mi dice che deve essere formattata...Non vi dico quante foto ho dentro e quanta rabbia contro la tecnologia mi sta salendo...

Comunque sono riuscita a salvare almeno queste fotine, di una ricetta perfetta per oggi, che è una giornata fredda, invernale, da qualcosa di caldo, come una coperta di pile, una tazza di thé oppure un fumante e invitante piatto di risi&bisi!!



I mitici risi&bisi sono un piatto tipico veneto, ma che si usa mangiare anche dalle mie parti e che mi porta dei ricordi d'infanzia troppo dolci, ricordi d'asilo e di scuola elementare, ricordi di notti fredde con la neve e di coperte e di calzini di lana fatti dalla nonna...
Insomma un piatto che davvero amo e che sono contenta di proporre al maritino; poi diciamocela tutta, con lui andavo sul sicuro dato che adora i piselli, ehehehe!!



INGREDIENTI
Brodo 500ml
Riso 150g
Piselli due piatti belli colmi (io ho usato i surgelati)
Prosciutto crudo (o pancetta o speck) tagliato a cubetti una manciata
Burro una noce (saranno circa 30g)
Sale, pepe e prezzemolo q.b.
Formaggio grattuggiato a piacimento (io non lo uso)



PROCEDIMENTO
Fare un brodo di dado e metterci i piselli surgelati al primo bollore.



Scolare poi i piselli in uno scolino, quando sono ancora belli al dente, tenendo il brodo da parte.



Mettere poi il burro in una padella bella capiente e, quando inizia a sfrigolare, buttarci i cubetti di prosciutto crudo o quello che avete scelto. La ricetta prevede anche la cipolla, ma a noi non piace, quindi non l'ho messa.



Lasciare insaporire un minutino e poi mettere i piselli.


Aggiungere poi il prezzemolo tritato e condire con sale e pepe a piacimento.



Schiacciare nel frattempo i piselli messi da parte.



Mettere poi il brodo di nuovo sul fuoco insieme ai piselli schiacciati.


Quando i piselli si sono un po' insaporiti rimetterli nel brodo caldo e lasciare che il brodo riprenda il bollore.


Aggiungere infine il riso e cuocere a piacimento. Io tendo a cuocerlo abbastanza, non come la pasta che invece lascio quasi cruda!!


Servire con una spolverata di parmiggiano se si gradisce, ma l'importante è che sia caldissimo!


BUON APPETITO!